Accordo Toscana – Western Australia — Lombardi nel Mondo

Accordo Toscana – Western Australia

Il presidente della Regione Toscana Martini ed il governatore del Western Australia firmano il protocollo d’intesa su artigianato, sostenibilità ambientale e nuove tecnologie

Claudio Martini, presidente della Regione Toscana (nella foto) e Geoff Gallop, governatore della regione del Western Australia, hanno firmato un nuovo protocollo d’intesa, più approfondito, per sviluppare programmi comuni in settori strategici per lo sviluppo dei rispettivi territori. La firma ha avuto come scenario la sessantanovesima edizione della Mostra Internazionale dell’Artigianato dove il Western Australia è la regione ospite d’onore.

Il padiglione di 500 metri quadrati, inaugurato dai due governatori, è ricco di oggetti di artigianato di alta qualità come ceramiche, tessili, vetrerie, mobili fini e gioielli distintivi tipici dell’Australia; di particolare interesse i prodotti che discendono direttametne dalla tradizione aborigena.

Claudio Martini ha dichiarato: “Sono sicuro che insieme faremo grandi passi avanti nella promozione delle nostre economie, sensibili e attente alla sostenibilità sociale ed ambientale. Cooperare con regioni affini per programmi e visioni della società è per la Regione Toscana una priorità. Non è un caso che questo protocollo di cooperazione internazionale sia il primo atto della nuova legislatura”.

Il governatore Gallop ha ribadito l’importanza strategica di questo accordo. “Possiamo imparare molto dalla cultura e dalla tradizione toscana. Per la vostra economia inoltre il Western Australia può essere un ponte decisivo per entrare con successo nei nuovi mercati asiatici, rappresentati da Cina, Giappone e India.”

L’idea del protocollo d’intesa è nata dall’incontro tra Martini e Gallop al Perth Royal Show nell’ottobre 2004. L’accordo prevede lo scambio di delegazioni di produttori e lo sviluppo congiunto di esperienze come quella del marchio ‘Green Home’ nel comparto del design e innovazione nel settore del legno e della produzione del mobile. Saranno inoltre scambiate conoscenze ed esperienze anche nel settore delle biotecnologie, delle nanotecnologie e dell’ICT, in particolare riferimento al progetto ‘Tuscan Life Science’, frutto della cooperazione fra i tre principali poli universitari della Toscana e il CNR. Le tecnologie per i disabili e la demotica saranno affrontate insieme con lo sviluppo di collaborazioni all’interno dei progetti in corso a cura della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa. Il protocollo d‘intesa prevede inoltre un forte impegno nel settore dell’internazionalizzaione delle imprese con la collaborazione degli uffici di Shangai di Toscana e Western Australia per comprendere al meglio le opportunità offerte dal mercato cinese. Infine nel campo della sostenibilità ambientale (economia dell’idrogeno, riciclaggio dei rifiuti, energie alternative) le due regioni scambieranno conoscenze ed esperienze con particolare riferimento al tema degli autobus all’idrogeno (Breda e Pont-tech) e della metereologia applicata all’agricoltura (Laboratorio Lamma). Toscana e Western Australia sono inoltre attive nella Rete di Gauteng, impegnata attivamente nella programmazione di attività di prevenzione dei disastri naturali nel Sud Est asiatico, a seguito degli accordi assunti nell’incontro in Indonesia del marzo 2005.

 

(da Italia Estera)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento