On. Cova: “Negozio occupato al Corvetto: Aler denuncia troppo in ritardo. Patrimonio di tutti i cittadini lasciato a se stesso” — Lombardi nel Mondo

On. Cova: “Negozio occupato al Corvetto: Aler denuncia troppo in ritardo. Patrimonio di tutti i cittadini lasciato a se stesso”

Una denuncia presentata in ritardo e la conseguente difficoltà a intervenire.

 

È quello che ipotizza l’on. Paolo Cova, parlamentare del Pd, sulla vicenda del negozio occupato al Corvetto: “Apprendo dalla stampa che Aler ha aspettato praticamente un mese prima di fare la denuncia di occupazione e ciò non ha fatto altro che ritardare ogni forma di intervento​. Facile chiedere di riportare l’ordine pubblico se chi è proprietario dell’immobile non denuncia che è stato occupato​. Regione Lombardia, così attenta ai problemi di sicurezza, cosa pensa del proprio Ente?”.
Quello che preoccupa, poi, Cova è la situazione generale delle occupazioni in città: “Se Aler aspetta sempre così tanto prima di segnalare questi casi, è evidente che dopo è praticamente impossibile intervenire. Evidentemente, Aler e Regione Lombardia non si rendono conto che si tratta di un patrimonio appartenente a tutti i cittadini e come tale va tutelato e preservato. Invece, sembra importi poco degli inquilini e degli abitanti di quei quartieri​, perché magari pensano che quel patrimonio non rientri nelle cosiddette eccellenze”.
Roma, 27 aprile 2017 (Comunicato Stampa)

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020