ALMA BUENOS AIRES guida letteraria al mito di una città

autrice

Renata Adriana Bruschi

Esplorare una città che con l’Italia e gli italiani ha molto a che fare. Questo lo scopo dell’opera pubblicata da MnM print edizioni.

Dalla quarta di copertina: «Buenos Aires è antica quanto l’oceano, anche se non lo è. È antica quanto l’Occidente, anche se non vuole esserlo. Buenos Aires si ostina a vivere, perché non può farne a meno. Questa guida propone una via per arrivare al nucleo del suo mito letterario e intellettuale. Ma di fronte a ogni mistero è necessario fermarsi appena prima del suo disvelarsi».

Si passeggia per le leggendarie Avenide, si entra nelle librerie e nei palazzi che ne hanno fatto la Parigi dell’America Latina, nei luoghi della milonga e della vita culturale, spingendosi fino alle estreme periferie, dove la pampa si apre sotto l’orizzonte argentino.

 

Accompagnano il testo quattro disegni dell’artista milanese Attilio Rossi tratti da Buenos Aires en Tinta China, un piccolo gioiello pubblicato nel 1951 da Editorial Losada con prologo di Jorge Luis Borges e poesie di Rafael Alberti e una scelta di rare fotografie realizzate a Buenos Aires intorno all’anno 1900 e custodite in Villa Bisighini a Carbonara di Po, oggi sede del Comune di Borgocarbonara in Provincia di Mantova.

Nata a Buenos Aires, Renata Adriana Bruschi risiede in Toscana. Ha insegnato in Italia, Eritrea e Argentina. Ideatrice e conduttrice di eventi letterari in Buenos Aires e Mendoza, ha coordinato il Comitato La Maremma per Dante, cultura per la vita, in occasione del VII centenario del Poeta. Svolge attività di ricerca in campo letterario tra Argentina e Italia, con particolare attenzione alla figura di Victoria Ocampo. Ha curato il volume Antonio dal Masetto. Pagine tra Verbano e Argentina, 2020.

scarica l’estratto delle prime pagine da New Italian Books

intervista all’autrice su Radio Nacional RAE Argentina al Mundo

Condividi