Turismo e crisi, la liuteria di Cremona alla Bit — Lombardi nel Mondo

Turismo e crisi, la liuteria di Cremona alla Bit

MILANO – Si respira una strana aria alla Bit, la Borsa Internazionale del Turismo in corso alla Fiera di Rho Pero. La crisi è palpabile e lo è nei padiglioni della fiera mezzi vuoti, negli stand al grado zero, nell’assenza di paesi come la Germania, oppure di regioni importanti per il turismo nostrano come la Sicilia.

Per tutti vige un necessario e drammatico ridimensionamento: è questo il caso degli stand del Veneto e dell’Umbria, ma anche della Regione Lombardia che appare più intimo. Ma ciò che manca – almeno nel primo giorno – è il clima frizzante dell’apertura. In tutto ciò Cremona fa buon viso a cattivo gioco e si presenta con uno stand elegante e coerente nello stile con le brochure che propongono non solo gli appuntamenti in programma per il 2013 ma anche le diverse anime del turismo ‘made in Cremona’; il tutto con una doppia versione in italiano e inglese. Il filo conduttore è legato al ‘saper fare liutario’ e all’importante riconoscimento dell’Unesco quale bene immateriale dell’umanità.

fonte: la provincia di cremona

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento