Relazioni internazionali: priorità a Mediterraneo e Medio Oriente — Lombardi nel Mondo

Relazioni internazionali: priorità a Mediterraneo e Medio Oriente

Una delibera della Giunta regionale indica le priorità in fatto di relazioni internazionali e le strategie di comunicazione per i lombardi nel mondo. La novità Canada e la “valorizzazione della doppia appartenenza” delle comunità lombarde nel Mondo.

Con un atto della Giunta regionale (DGR) deliberato il 29 dicembre 2005, il Presidente Roberto Formigoni ha dato concretamente l’avvio alle linee guida in materia di relazioni internazionali delineate nel Piano regionale di sviluppo (PRS) approvato dal Consiglio regionale nelle prime settimane dal suo insediamento.

In particolare, la delibera indica quali saranno le attività prioritarie in questo inizio di Legislatura e le strategie di comunicazione che la Regione Lombardia intende perseguire nel quinquennio di governo che va dal 2005 al 2010.

In ambito istituzionale –  si legge nel documento – nel 2006 l’attenzione della Regione si concentrerà sui Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente attraverso missioni da perfezionare in Marocco, Israele, Palestina e nella Federazione Russa per favorire la penetrazione commerciale dell’imprenditoria lombarda e in Cina per consolidare i rapporti instaurati negli anni scorsi. Inoltre la Regione Lombardia intende attivare nuove relazioni con il Canada, Paese che ha programmato consistenti iniziative promozionali sul nostro territorio.

All’interno delle iniziative riguardanti i cittadini lombardi nel Mondo, tra le priorità è stata individuata “la valorizzazione della doppia appartenenza delle comunità di emigrati, che sono una risorsa specifica sia per la Regione sia per le aree di insediamento all’estero” ma anche per la definizione di politiche assistenziali mirate e per quell’attività promozionale “che ponga l’emigrato al centro del sistema di interventi da attuare attraverso il potenziamento dei sistemi di informazione e comunicazione da e verso la Lombardia”.

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento