Turnaturi: A Porto Alegre, grande festa popolare per i 200 anni della nascita di Garibaldi — Lombardi nel Mondo

Turnaturi: A Porto Alegre, grande festa popolare per i 200 anni della nascita di Garibaldi

Il Patronato Enas, tra i patrocinatori dell’evento organizzato dall’Acirs, Comites/RS e Consolato Generale di Porto Alegre, parteciperà alla festa apportando il suo contributo con il concerto di beneficenza di musica tradizionale italiana

Porto Alegre – “200 Anni della nascita di Giuseppe Garibaldi, 132 anni dell’Immigrazione Italiana nel Rio Grande do Sul e 61 anni della Repubblica Italiana”. Questo lo slogan dell’importante  rassegna che avrà luogo a Porto Alegre, espressione che racchiude in sé tutto il significato della manifestazione.

Il Patronato Enas, tra i patrocinatori dell’evento organizzato dall’Acirs, Comites/RS, e Consolato Generale di Porto Alegre, parteciperà alla festa, apportando il suo contributo con il  concerto di beneficenza di musica tradizionale italiana del gruppo “Enzo Picone Italian Band”.

All’evento, uno dei più importanti della Comunità Italiana in Brasile e che vedrà la presenza di migliaia di persone,  parteciperanno esponenti del mondo della cultura, dell’associazionismo, della politica, portatori non solo di un’ iniziativa benefica ma anche sostenitori della tutela dell’ italianità all’estero.

In questa occasione, spiega il coordinatore del patronato ENAS Brasile, Mario Antonio Turnaturi “verranno devoluti in beneficenza prodotti alimentari generosamente offerti dalle associazioni, dalle istituzioni e dalla comunità italiana, a conferma dell’ impegno per gli italiani all’estero e dell’orgoglio e la vicinanza che abbiamo nei loro confronti”.

Siamo orgogliosi ed onorati, prosegue Turnaturi  “di essere presenti a questa manifestazione, dovuta allo sforzo di tante persone ed associazioni che si sono impegnate nell’organizzazione, il sentirsi italiani è ancora un sentimento molto forte  nella Comunità italo-brasiliana  specialmente in questa parte del Paese, segno che non bisogna abbassare la guardia sulle problematiche  degli italiani all’estero, e  è importante ricordarsi sempre del sacrifício dei  nostri connazionali che  sono emigrati tanti anni fa in cerca di lavoro in questa parte del mondo”.

 

 

News ITALIA PRESS 

 

 

 

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento