Europa Nostra premia Claudio Magris — Lombardi nel Mondo

Europa Nostra premia Claudio Magris

La giuria del Premio gli ha riconosciuto la capacità di “parlare alle radici della nostra identità europea” e di riuscire a valorizzare, attraverso i suoi scritti, il patrimonio materiale e immateriale dell’Europa
Europa Nostra premia Claudio Magris

Claudio Magris

È stato il noto scrittore italiano Claudio Magris a vincere il premio europeo “Helena Vaz de Silva” dedicato alla valorizzazione del patrimonio culturale del Vecchio Continente. Il premio è stato istituito dal network “Europa Nostra”, di cui fanno parte oltre 400 enti, associazioni e organismi europei, dall’associazione culturale portoghese Centro Nacional de Cultura e dal Club portoghese della Stampa.

 

“Magris è autore di imponenti opere letterarie che parlano alle radici della nostra identità europea e sottolineano inoltre la necessità di preservare il patrimonio materiale e immateriale dell’Europa. Il fatto che egli giudichi l’Europa come un luogo di dialogo e di scambio culturale è ben percepibile nel suo capolavoro ‘Danubio’ e in tutta la sua ricca produzione letteraria “, ha dichiarato Guilherme d’Oliveira Martins, Presidente della giuria, annunciando lo scorso 19 luglio il nome del vincitore.

 

“Il fatto che Magris proviene da Trieste, città e porto nel nord-est d’Italia, gli ha permesso di comunicare – attraverso i suoi numerosi romanzi e saggi – l’importanza del Mediterraneo per l’Europa centrale. Egli è pienamente consapevole del rapporto profondo e creativo tra il Nord e il Sud, che si riflette nella letteratura, nell’arte, nelle tradizioni e nei costumi, così come nella ricerca da parte dell’Europa di una cultura di pace “, ha sottolineato la giuria del premio. “Il numero di riconoscimenti che Magris ha giustamente ricevuto nel corso della sua carriera, conferma il suo ruolo chiave nella promozione di un modo innovativo di intendere il nostro patrimonio culturale, pienamente in linea con lo spirito di Europa Nostra”.

 

Il premio, alla sua prima edizione, viene attribuito a cittadini europei che, nel corso della propria carriera, si siano distinti per la loro attività di divulgazione, difesa e promozione del patrimonio culturale europeo attraverso opere letterarie, articoli, cronache, foto, documentari, film e programmi radio-televisivi trasmessi nei diversi media.

Magris si è detto molto onorato del riconoscimento che gli verrà consegnato nel corso della cerimonia che si terrà il prossimo 21 ottobre presso la Fondazione Calouste Gulbenkian di Lisbona. (ItalPlanet News)

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020