Fabrizio Poggi e i Chicken Mambo — Lombardi nel Mondo

Fabrizio Poggi e i Chicken Mambo

Fabrizio Poggi è un musicista, armonicista memorabile, di Voghera, Pavia che interpreta meglio di chiunque altro il blues, lo spiritual, il gospel e tutta la musica popolare in genere.

Fabrizio Poggi è da vent’anni il leader degli ormai “leggendari” Chicken Mambo con i quali ha registrato 12 dischi di cui tre incisi negli Stati Uniti. Cantante e armonicista, è apprezzato anche oltreoceano dove si è esibito spesso in concerto suonando persino all’ House of Blues di New Orleans e alla televisione americana per un pubblico di oltre 4 milioni di spettatori. Particolarmente emozionante il suo tour a Memphis e in Mississippi dove ha tenuto ben quindici concerti suonando nei leggendari locali dove il blues è nato. Intensissima la sua attività live che lo ha portato ad esibirsi nei più prestigiosi festival blues italiani e a conquistarsi la stima di grandi artisti come James Cotton, Charlie Musselwhite, Robert Plant dei Led Zeppelin, Billy Cobham, e di Sonny Payne il leggendario conduttore del King Biscuit Time la più celebre trasmissione radio blues degli States. Musicista dotato di grande passionalità, semplicità e spontaneità Fabrizio riesce sempre a raccogliere emozionanti consensi di pubblico grazie alla sua innata capacità di instaurare un rapporto immediato tra palco e platea. I suoi emozionanti lavori discografici recensiti positivamente dalle maggiori riviste nazionali e internazionali (Buscadero, il Blues, Jam, Blues Revue, Blues Wax e Harmonica World, solo per citarne alcune) trasmettono tutto il suo grande amore per l’armonica a bocca e tutta la sua bruciante passione per l’”altra musica americana”. Numerosissimi gli artisti con i quali ha suonato sia dal vivo che su disco tra i quali vanno assolutamente ricordati: Garth Hudson mitico tastierista e fisarmonicista di Bob Dylan e di THE BAND, Willie Nelson, Willie DeVille, Richard Thompson, Zachary Richard, Jerry Jeff Walker, Eddie Bo, Guy Davis, Rob Paparozzi, Otis Taylor, Eric Bibb, Bob Brozman, Mitch Woods, Seth Walker, Brendan Power, Steve Baker, Ponty Bone, Billy Gregory, i Groundogs, Marva Wright, Willie Jaye, Jimmy La Fave, John Tropea (Van Morrison), Tom Russell, Eric Andersen e …(la lista è davvero lunga). E’ stato più volte ospite in concerto della mitica Original Blues Brothers Band con la quale ha suonato la leggendaria “Sweet Home Chicago” di Robert Johnson al fianco di Steve Cropper e Lou Marini. La sua inconfondibile armonica si può ascoltare anche dalle radio degli States e in tante sigle e programmi televisivi italiani nonché in parecchie incisioni per artisti nostrani tra i quali spicca senz’altro la figura di Enrico Ruggeri. Fabrizio Poggi ha pubblicato anche un apprezzatissimo libro, giunto alla terza edizione, dal titolo “Il soffio dell’anima: armoniche e armonicisti blues” che ha ricevuto entusiastici consensi. Il volume è stato apprezzato anche da grandi dell’armonica e del blues come Rod Piazza, Keb’ Mo’, Mark Hummel, Billy Boy Arnold, James Cotton, John Hammond, Mark Feltham dei Nine Below Zero, Honeboy Edwards, Jerry Portnoy, Charlie Musselwhite, Billy Branch, Bobby Rush, J.J. Milteau, John Sebastian, e altri ancora.

Ha scritto anche: “L’armonica a bocca: il violino dei poveri” e “I cantastorie: una strada lunga una vita”.

Ha fondato il gruppo “Turututela” con il quale ha inciso due dischi: “Canzoni popolari” e “La storia si canta”.

Nel 2007 riceve dalla HOHNER HARMONICAS un importante premio alla carriera per lo “straordinario impegno nella diffusione dell’armonica blues” attraverso la sua musica e i suoi libri. Giornalista di vaglia nell’ambiente della musica tradizionale americana, collabora con diverse riviste tra cui la webzine:www.musicablack.com. Inoltre scrive mensilmente per FB Folk Bulletin dove cura una rubrica intitolata “Blues Borders” e la nota rivista Buscadero.

 

Per saperne di più, ascoltare la sua musica, leggere le sue storie di blues e vederlo in azione con i suoi amici ed eroi musicali visitate il sito www.chickenmambo.com.

 

Testo di Angelina Megassini

raccolto da Ernesto R. Milani

ernesto.milani@gmail.com

 

19 febbraio2009

 

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento