Fernanda Pivano — Lombardi nel Mondo

Fernanda Pivano

Alle Stelline di Milano una mostra dedicata a Fernanda Pivano : Viaggi Cose Persone, che durerà fino al 18 luglio 2011, per illustrare alcuni aspetti poco conosciuti della sua vita.

Fernanda Pivano è stata l’interprete di tutto quanto ha significato America soprattutto a partire dagli anni cinquanta. Mentre la biografia ufficiale la lega a Pavese, a Moby Dick, a Kerouac, Corso, Ferlinghetti, Fitzgerald, Stein, Faulkner, McInerney, Miller, Franzen, Ginsberg, molti di noi hanno un riferimento personale che a volte non si vuole nemmeno dividere.

 

I curatori della mostra hanno voluto invece svelare, e consegnare agli innumerevoli ammiratori, un’immagine diversa della giornalista-scrittrice che lasci perplessi.

 

Non si esibisce solo letteratura, anzi ammucchiata come se non servisse più,  in pile di libri. Lettere inedite di Pavese, Vittorini, Hemingway per gettare un po’ di luce su una vita spesa al servizio dell’arte. Gioielli etnici e non di una rara bellezza che abbiamo visto in diverse occasioni, anzi la maggjor parte addirittura mai indossati perché parte di un io lontano. Prima di iniziare il percorso studiato, una gigantografia di Ettore Sottsass e Nanda Pivano, uno di fronte all’altro, di meravigliosa memorabilità e intensità. Forse il ricordo più bello di tutto.

 

Poi i messaggi con i disegni allusivi, su cui emergono i gatti, di Ettore a Nanda. Dolci, teneri, innamorati, sempreverdi, infiniti. Ettore che non manca mai. Sì, c’è anche il tema della pace con i bottoni collezionati in giro per il mondo. Ma li avete letti i continui messaggi che si scambiavano?. Quante volte abbiamo visto la camicia a quadrettoni di Kerouac con la paziente Nanda accanto nell’intervista televisiva del 1966. Sì, ma che ne dite dei messaggi di Nanda a Ettore? Ettore, il vero tema dominante, amore che sembra non avere mai avuto fine.

 

La sala di proiezione, finalmente, con un cortometraggio solo con Nanda. Ketchum, Idaho. Quarant’anni fa moriva Ernest Hemingway. Per  me il solo scrittore che Nanda abbia mai considerato davvero. Rivedere il filmato per sentire l’America della Nanda. E’ vero, tradusse Spoon River di Edgar Lee Masters ma nel cuore ebbe sempre Addio alle Armi.

 

Dopo aver gettato l’occhio nella vita segreta di Nanda, ricordando magari la casa con gli scatoloni di libri al posto dei mobili, soprattutto  negli ultimi anni disordinati e di traslochi, non resta che l’amore di Ettore e Nanda. Poi, però, prima di lasciarsi coinvolgere dai colori dei gioielli, dalle memorie storiche  che forse  non sarà mai più possibile vedere così assieme, la domanda che non  ha risposta : come può un amore così grande, così intenso, così fuso, così decantato, anche adesso, finire?

 

 Nessuno lo racconta e nessuno lo spiega. Abbiamo visto tutto in bacheca, sulle pareti, sul volto di Nanda e Ettore. Ma nessuno ha voluto raccontare la verità.

 

Ernesto R Milani

Ernesto.milani@gmail.com

24 maggio 2011.

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento