Filitalia: sulla Lombardia riposte grandi responsabilità. — Lombardi nel Mondo

Filitalia: sulla Lombardia riposte grandi responsabilità.

Il Governatore Daniele Marconcini affida al Presidente del Chapter di Milano, Ernesto Milani, la mansione di Segretario pro tempore per le questioni amministrative del Distretto Italia della fondazione filantropica statunitense. Il Capitolo di Cremona-Piacenza portavoce delle sedi dei centri abitati di minore grandezza.

Organizzazione e progetti per l’attività annuale sono stati i principali argomenti del secondo Direttivo Nazionale di Filitalia, che ha avuto luogo a Roma nella giornata di sabato, 7 Luglio.

Il Governatore del Distretto Italia della fondazione statunitense, Daniele Marconcini, ha evidenziato la necessita’ di finalizzare l’organizzazione interna, con particolare attenzione alle questioni amministrative. Per questa ragione, Marconcini ha nominato il Presidente del Chapter di Milano, Ernesto Milani, Segretario pro tempore con delega alla gestione delle casse del distretto. Accanto al delicato incarico, Milani manterrà il ruolo di Coordinatore nazionale dei Chapter del Distretto Italia, a lui gia’ riconosciuto in occasione della Prima Riunione del Direttivo Nazionale.

Per razionalizzare la gestione del Distretto, Marconcini ha inoltre incaricato il Presidente del Chapter di Roma, Fabrizio Nicolosi, del coordinamento delle sedi locali del centro-sud Italia, pur dipendendo sempre dal controllo degli organismi centrali di Filitalia Italia.

“La centralizzazione e’ un elemento fondamentale per il Distretto Italia, sopratutto in una fase di avvio dell’attivita’ del Distretto – ha dichiarato al termine della seduta Marconcini – Dovrà essere mantenuto un contatto diretto con la Casa Madre di Filadelfia e con il Presidente Internazionale, Pasquale Nestico”.

Particolare attenzione e’ stata riservata ai programmi per l’attività annuale di Filitalia Italia, tra cui si e’ distinta la proposta del Presidente del Chapter di Venezia, Carlo Mazzanti. L’esponente lagunare ha proposto l’organizzazione di Identitaly: un grand-tour turistico per gruppi di non più di quindici persone, da organizzare in varie località dell’Italia per mettere gli ospiti d’oltreoceano a contatto con il patrimonio culturale del BelPaese.

“I Chapter delle piccole città sostengono la proposta di Identitaly – ha dichiarato il Presidente del Capitolo di Cremona-Piacenza, Matteo Cazzulani – l’iniziativa per il territorio cremonese e piacentino e’ un’occasione per far scoprire agli ospiti statunitensi l’arte dei liutai, e le bellezze artistico-naturali di cui il Bacino del Po e’ ricco”.

Tra le altre iniziative e’ stata pianificata la visita di due giovani statunitensi in Italia, a cui corrisponderà il viaggio di due esponenti del Distretto Italia per rafforzare le relazioni con la casa madre.

Inoltre, e’ stato avviato un progetto di comunicazione per migliorare le relazioni interne attraverso i Chapter statunitensi ed italiani.

Matteo Cazzulani

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento