Filitalia International incontra Mario Toros fondatore dell’UNAIE — Lombardi nel Mondo

Filitalia International incontra Mario Toros fondatore dell’UNAIE

Mario Toros nel Mondo dell’ Emigrazione Italiana grazie alla sua opera nell’Associazionismo e nelle Istituzioni, rappresenta ancora oggi uno dei piu’ alti ed emeriti rappresentanti delle comunità italiane all’estero, testimoniata dal rispetto e dall’affetto con cui da sempre è circondata la sua figura.

Non poteva quindi mancare nel corso del suo recente viaggio in Italia, un appuntamento per conoscerlo ed omaggiarlo da parte di Pasquale Nestico, FondatorePresidente onorario della Fondazione italoamericana di Philadelphia (USAFilitalia International, accompagnato da un amico personale di Mario Toros come Daniele Marconcini Governatore del Distretto Italia del sodalizio e Presidente dell’Associazione dei Mantovani nel Mondo. All’incontro erano presenti Flavia Aondio Resposnabile amministrativa del Distretto Italia con un passato di emigrazione in SomaliaRino Di Bernardo,collaboratore di Mario Toros, con una vasta esperienza internazionale nelle Nazioni Unite.

 

Durante l’incontro estremamente cordiale presso la residenza del Sen.Toros , egli ha ricordato la sua visita negli Stati Uniti nel primo dopoguerra, dopo il lancio del Piano Marshall di aiuti di cui aveva beneficiato l’Italia, come inviato del Governo italiano, per discutere ed acquisire dei modelli di sviluppo agricolo ed industriale per la ricostruzione nazionale e il clima di amicizia che trovò negli Stati Uniti nei confronti dei rappresentanti dell’Italia democratica.
Mario Toros con grande pacatezza e lucidità ha evocato il grande clima di collaborazione nazionale tra le forze politiche costituenti e il reciproco rispetto personale dei grandi politici del tempo, a cominciare da Alcide De Gasperi nei confronti degli avversari politici pur nell’asprezza del confronto politico. Collaborazione dove l’interesse nazionale fu sempre prevalente, rispetto ai singoli interessi di partito. portando ad esempio  la tragedia del terremoto in Friuli nel 1976 dove, nonostante il Governo non fosse piu in carica, fu garantita da parte di tutte le forze parlamentari lo stanziamento dei fondi e una immediuata operatività per aiutare le popolazioni colpite.
Pasquale Nestico nel portare i saluti della Presidente di Filitalia International Rosetta Miriello, ha raccontato la sua storia personale e familiare di emigrazione e sulla nascita della Fondazione Filitalia International avvenuta nel 1987 a Philadelphia negli Stati Uniti, della creazione di un Museo dell’Emigrazione presso la sede di Filitalia International e infine del suo impegno nell’Associazionismo degli Italiani nel Mondo, comprensivo della sua esperienza svolta prima nei Comites e poi nel CGIE (Consiglio Generale degli Italiani nel Mondo) in qualità di Presidente della Commissione Sanità.
Nestico ha ricordato che grazie ad una donazione a Filitalia International da parte di un benemerito imprenditore friulano negli States  Roberto Facchina, è stata istituita una borsa di studio annuale la “Colombo and Cristoforo Facchina Scholarship” che sta consentendo un interscambio tra studenti in collaborazione con il Distretto Italia.
Mario Toros nell’esprimere apprezzamento sull’attività del sodalizio e sentimenti di amicizia e di sostegno a tutti i presenti, ha pregato Daniele Marconcini di portare i suoi saluti e gli auguri di buon lavoro all’Assemblea dell’UNAIE impegnata nel rinnovo del Presidente e degli organismi dirigenti.

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento