Fondazione “Italiani nel Mondo” — Lombardi nel Mondo

Fondazione “Italiani nel Mondo”

Si chiama Fondazione “Italiani nel mondo” il nuovo soggetto promotore del made in Italy all’estero nato a Roma lo scorso 16 dicembre. A guidarla sarà il Senatore Sergio De Gregorio, presidente della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della Nato

Roma: Si chiama Fondazione “Italiani nel mondo” il nuovo soggetto promotore del made in Italy all’estero nato a Roma lo scorso 16 dicembre.

 

 

A guidarla sarà il Senatore Sergio De Gregorio, presidente della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare della Nato. Vicepresidenti e soci fondatori, i senatori del PDL Basilio Giordano, delegato per il Canada e il Centro-America, Esteban Caselli, delegato per l’America Latina, Nicola Paolo Di Girolamo, delegato per l’Europa, e l’on. Amato Berardi, delegato per gli Stati Uniti. Con loro, i membri del board Maria Palma, Giuseppe Ioppolo e Bernardo Martano.

 

“Contribuiremo a rafforzare il partito del Popolo delle libertà promotore del made in Italy all’estero”, ha sottolineato il Senatore Sergio De Gregorio, “rendendo disponibile una grande rete di rapporti in Italia e nel mondo. Sarà nostro compito sostenere il made in Italy e l’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese, oltre a rafforzare i legami culturali con le comunità italiane all’estero e il cemento dell’identità cattolica che contraddistingue il comune sentire di gran parte dei settanta milioni di nostri connazionali residenti all’estero”.

L’iniziativa, ha proseguito De Gregorio, “parte una grande avventura, radicata intorno alla forza elettorale di uomini che hanno contribuito alla crescita del progetto di Silvio Berlusconi e che, oggi, attendono di essere maggiormente impegnati nella costituente del partito, che non può e non deve dimenticare il grande contributo che gli italiani nel mondo spendono per un’Italia libera e migliore”.

“La presentazione della Fondazione, che si terrà a Roma, nel mese di gennaio, sarà un grande evento di popolo”, ha concluso De Gregorio, “e ad essa presenzieranno le delegazioni delle nostre comunità italiane per portare al Presidente Silvio Berlusconi e al gruppo dirigente del PdL il saluto degli italiani che credono fortemente in questo straordinario progetto di rinnovamento della politica”.

I senatori eletti all’estero del PdL, quindi, avranno un ruolo importante in questa nuova fondazione: “Non si tratta di un fatto solamente episodico o di mera rilevanza culturale”, spiegano Esteban Caselli, Basilio Giordano e Nicola Paolo Di Girolamo, che aggiungono: “saremo certamente la voce in Parlamento di tutti i cittadini che rappresentiamo, in Italia come in ogni parte del mondo. Il nostro ruolo, però, sempre a fianco del Governo Berlusconi – leader e statista, l’unico in grado di imporre un’impronta determinante alla politica internazionale del nostro Paese – sarà quello di svolgere una politica attiva e determinata, seguita dal Governo grazie ad un Gruppo Parlamentare tenuto insieme da competenze, abnegazione, disponibilità al sacrificio che, mentre si propone verso l’esterno con un atteggiamento di puro servizio”, concludono, “fonda le sue solide basi su di una granitica condivisione di ideali che non ammetterà alcun tipo di defezione”.

All’interno del nuovo progetto, come annunciato, sarà presente anche l’on. Amato Berardi, deputato del Popolo della Libertà eletto nel Nord e Centro America.

Fonte: (nflash)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento