Patto di ferro per business e ricerca — Lombardi nel Mondo

Patto di ferro per business e ricerca

In vista dell’Expo Roberto Formigoni invita Dalton ton McGuinty a Milano

Articolo 7 di 11

 

Il presidente della Lombardia Roberto Formigoni ha ufficialmente invitato il premier dell’Ontario Dalton McGuinty a partecipare a una manifestazione che si terrà a Milano il 20 e 21 novembre. Si tratta di un’iniziativa in collaborazione con il governo italiano, Lands of the World-communities for the World, che verrà ufficializzata nei prossimi giorni e alla quale saranno invitati i leader delle 16 maggiori regioni industrializzate del mondo. Interpellato dal Corriere il premier ha detto di essere «molto interessato a questa importante iniziativa».

Il premier ha aggiunto che «ovviamente serve controllare che non ci siano altri impegni, ma è chiaro che si tratta di un’occasione molto importante per l’Ontario». In quel periodo, infatti, McGuinty ha numerosi impegni internazionali, tra i quali anche un viaggio in India alla guida di una delegazione commerciale.

La manifestazione prevede anche numerose attività culturali, tra le quali anche una serata alla Scala. A disposizione dei partecipanti ci saranno anche delle visite in alcune località ricche di storia della regione.

I temi che verranno affrontati durante questo summit spaziano dall’energia e l’ambiente, alla ricerca e l’innovazione, al capitale umano, al benessere e alla sanità, fino alla cultura, allo stile di vita e all’integrazione sociale.

Le regioni invitate sono la Bavaria in Germania, l’Ile-de-France, la Greater London e San Pietroburgo per l’Europa. Per il continente americano, oltre all’Ontario, c’è la California, l’Illinois, il Massachusetts, San Paolo del Brasile e Leon in Messico. Per l’Asia vi sono Shanghai, Tokyo, Singapore e Bombay. Per l’Africa Gauteng nel Sud Africa, Abu Dhabi e Il Cairo. Infine per l’Australia il New South Wales.

Il premier ha anche dichiarato al Corriere Canadese che l’Ontario è interessato alla carta sanitaria della Lombardia: «Certo, ne ho parlato proprio adesso col presidente Formigoni. La Lombardia ha sviluppato una Health Card che contiene molte informazioni. Ho chiesto come l’hanno sviluppata e come hanno superato alcune difficoltà compresa quella legata alla necessità di difendere la privacy dei titolari».

McGuinty ha detto che personale del governo dell’Ontario sarà in contatto con quello della Lombardia per cercare di esplorare ulteriormente questa iniziativa.

Durante l’incontro di ieri McGuinty e Formigoni hanno firmato una lettera di intenti al fine di impegnarsi in modo concreto allo sviluppo delle relazioni bilaterali.

Si tratta di un accordo in quattro punti che ha lo scopo di «rafforzare la reciproca collaborazione nei settori di comune interesse» in particolare quelli «dell’industria, dell’energia, dell’ambiente, della ricerca e del trasferimento tecnologico». È stato precisato che verrà prestata particolare attenzione a settori come «scienza della vita, agroindustria, energie rinnovabili, nanotecnologie, manufatturiero avanzato e business services».

I due governi, è scritto nell’accordo, si impegnano a finanziare tale attività sia con fondi governativi ma anche attraverso «contributi che si rendano disponibili nell’ambito della programmazione europea e altre fonti di finanziamento internazionale».

 

Angelo Persichilli, Il Corriere Canadese, 14 maggio 2009

 

Ernesto R Milani

Ernesto.milani@gmail.com

17maggio 2009

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento