Terremoto: Regione Lombardia porta il Governo a San Benedetto Po — Lombardi nel Mondo

Terremoto: Regione Lombardia porta il Governo a San Benedetto Po

Autorità regionali e nazionali riunite presso la tensostruttura antistante il complesso cluniacense Polironiano per affrontare la questione sisma a quattro mesi dal fenomeno tellurico. Il Governatore Formigoni: “La Giunta ha fatto tanto, ma il Consiglio dei Ministri deve contribuire”.

San Benedetto Po (MN) – Destinazione dei fondi raccolti dalla campagna sms per il terremoto, misure in sostegno dell’agricoltura, protezione dei prodotti di DOP del Mantovano colpiti dal sisma, e congelamento del Patto di Stabilita per i Comuni terremotati.

Queste sono le misure che il Governatore di Regione Lombardia, Roberto Formigoni, ha richiesto al Governo italiano, rappresentato in un’iniziativa istituzionale, organizzata a San Benedetto Po sabato, 6 Ottobre, dal Ministro dell’Agricoltura, Mario Catania.

Oltre alle richieste, il Governatore Formigoni ha anche evidenziato quanto già fatto da Regione Lombardia per il terremoto, riuscendo a supplire il compito che sarebbe spettato a Prefetture e altri enti locali.

Oltre alla devoluzione di 40 Mila Euro per il restauro del complesso Polironiano di San Benedetto Po, la Giunta Regionale ha profuso sforzi per invitare investitori locali a soccorrere la Provincia di Mantova dopo il terremoto del Maggio 2012.

“Il sisma ha prodotto danni molto significativi – ha dichiarato il Governatore Formigoni – Esso e stato un evento anche lombardo, e non solo emiliano, che ha colpito uno dei centri della cultura europea e della cristianità, come San Benedetto Po”.

Positiva la reazione del Ministro Catania, che, ammettendo l’impossibilità di promettere seduta stante l’erogazione di fondi, si e impegnato a farsi portavoce del Mantovano e di Regione Lombardia presso il Consiglio del Ministri.

“Il Mantovano e una terra dall’enorme potenziale agricolo senza pari in Italia e in Europa – ha dichiarato il Ministro Catania – Oggi questo territorio e colpito non solo economicamente, ma anche e sopratutto psicologicamente”.

Vicinanza alle zone colpite dal Terremoto e stata espressa dal Vescovo di Mantova, Monsignor Roberto Busti, che ha illustrato come anche in sede ecclesiastica sia stato per lui difficile rendere consapevoli i colleghi Vescovi della gravita della situazione del Mantovano.

“Le Chiese sono un luogo di socialità che debbono tornare a funzionare – ha dichiarato Monsignor Busti – Occorre guardare avanti perché siamo più forti del terremoto”.

Allarme e stato espresso da padrone di casa, il Sindaco di San Benedetto Po, Marco Giavazzi, che ha evidenziato come con il danneggiamento del ponte sul Grande Fiume che collega il Basso Mantovano al resto della Lombardia, le zone terremotate rischiano di restare isolate e di perdere la loro identità culturale ed economica.

“41 Comuni su 70 hanno registrato danni ad aziende, 3 Mila sono gli sfollati e 2500 le persone costrette al pernottamento nei Campi di Accoglienza – ha dichiarato il Presidente della Provincia di Mantova, Alessandro Pastacci – Molte sono state le Amministrazioni locali virtuose, che hanno compensato quanto lo Stato non ha fatto per le zone colpite dal Sisma”.

Uno di questi Comuni virtuosi e Moglia: epicentro della scossa delle 13:05 del 29 Maggio 2012. In esclusiva a Lombardi Nel Mondo, il Sindaco del centro del Basso Mantovano, Simona Maretti, si e detta soddisfatta le la situazione del Paese da lei amministrato.

“La scuola e ripartita, e continuiamo con la messa in sicurezza di municipi e case – ha dichiarato il Sindaco – con ulteriori godi riusciremo a pensare al settore del commercio”.

All’evento hanno partecipato anche il Ministro dei Beni Cultirali, Luigi Ornaghi, e l’Assessore alla Digitalizzazione e Semplificazione di Regione Lombardia, Carlo Maccari.

Tra i presenti, gli Assessori di Regione Lombardia Aprea e De Capitani, il Consigliere Regionale Marco Carra, e l’Assessore della Provincia di Mantova, Francesca Zaltieri.

Matteo Cazzulani
Lombardi Nel Mondo
www.lombardinelmondo.org
tymoshenkolibera@gmail.com

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento