Una vita per la ricerca medica — Lombardi nel Mondo

Una vita per la ricerca medica

Spesso la storia dell’emigrazione lombarda all’estero rivela storie straordinarie e inaspettate. Come quella del dottor Fernando Gei, che dopo anni di importanti studi dedicati alla medicina, oggi riceve i riconoscimenti che merita

Parlare del dottor Fernando Montero Gei è parlare di uomo che ha dedicato completamente la sua vita a favore della salute degli altri. Nato in Costa Rica nel 1931, discendente di italiani emigrati al principio del novecento, ha dedicato la quasi totalitá della sua vita alla ricerca dei funghi della pelle, scoprendone uno che oggi porta il suo nome “Endrotrypanum Monterogei”.

Il nonno Vittorio Gei Cocco, perito agrario, era nato a Belluno nel 1874 e si era sposato con Elide Bernini Casoni, nata a Sermide nel 1875.

Nel 1904 arrivarono a San José, accompagnati dalla mamma di Elide, la signora Caterina Casoni; qui naquero i loro dieci figli (Ines, Clara, Carmen, Vittoria, Vittorio, Umberto, Letizia, Ida, Alfredo e Orlando) ed aprirono un piccolo supermercato “El Imperial”, nel quartiere La Soledad, nel centro di San José. Durante la seconda guerra mondiale, essendo alleata degli Stati Uniti, Costa Rica dichiaró guerra all’Italia e tutti gli italiani furono rinchiusi in un campo di prigionia, situato dove oggi sorge il mercato ortofrutticolo e il Palazzo Municipale di San José, sull’Avenida 10, vicino al cimitero monumentale, dove oggi si puó incontrate il Mausoleo degli Italiani. Una delle figlie di Vittorio ed Elide aveva sposato l’allora Ministro de Governación (Ministro della Sicurezza Pubblica), ma nonostante ció Vittorio Gei si presentó spontaneamente per restare accanto ai suoi compatrioti, e soprattutto per “giocare a bocce” con loro.

Sembrava quindi un assurdo che moglie e figlie andassero a visitarlo nel campo di prigionia con la macchina del Ministro!     

Fernando è cosí cresciuto sempre circondato da quell’alone di italianitá che gli hanno trasmesso i nonni, quell’italianitá che ancor oggi porta orgogliosamente nel cuore e nello spirito.

Fernando Montero Gei si è laureato presso l’Universitá Statale della Costa Rica, e tra i suoi primi professori si ricorda il dottor Ettore de Girolami, patologo e cattedratico di istologia. Successivamente perfezionó i suoi studi negli Stati Uniti ed in Europa, particolarmente in Francia ed Inghilterra. Tra i suoi vari riconoscimenti, ricevuti negli anni, spicca la medaglia d’argento dell’Istituto Pasteur di Parigi.

Ha lavorato non solo come medico ricercatore, ma anche come professore cattedratico dell’Universitá di Scienze Mediche di Costa Rica, insegnando micologia, microbiologia e dermatologia ai futuri medici costaricensi.

Oggi riceve un giusto riconoscimento, certamente il piú importante a livello emotivo, un Premio Italia che gli ricorda la sua infanzia italiana in un Paese che lo ha visto nascere, crescere ed affermarsi, ma sempre al servizio degli altri.

 

Giovanni Girardi

Portale Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020