Daniele Marconcini a Blogdem: “Valorizziamo i giovani talenti all’Estero” — Lombardi nel Mondo

Daniele Marconcini a Blogdem: “Valorizziamo i giovani talenti all’Estero”

L’Editore di Lombardi Nel Mondo ospite alla trasmissione “Giovani Talenti vanno all’estero”, condotta dal Consigliere Regionale Fabio Pizzul. Supportata la valorizzazione dell’Expo.

In Italia c’e’ un ritardo culturale e la Lombardia deve essere in prima fila per la valorizzazione dei talenti italiani. Questo quanto dichiarato dall’Editore di Lombardi Nel Mondo, Daniele Marconcini, durante la trasmissione “Giovani talenti in fuga”, andata in onda su Blogdem venerdì, 11 Maggio.

Come dichiarato da Marconcini, il tema del rientro in Italia dei giovani talenti va rovesciato rispetto alla percezione dimostrata finora, tenendo da conto l’economia globalizzata, e la capacita’ degli emigranti di produrre attività nuove, che possono giovare all’economia italiana.

“Un esempio e’ quello degli emigranti tedeschi e brasiliani, che spesso mantengono una doppia attività in Patria e all’estero – ha dichiarato Marconcini – Inoltre, bisogna essere pronti a sfruttare l’Expo del 2015 per valorizzare il rientro di talenti”.

Alla trasmissione, oltre al conduttore, il Consigliere Regionale Fabio Pizzul, sono intervenuti il suo collega Alessandro Alfieri, il Direttore del settore Innovazione Economica e Università del Comune di Milano, Renato Galliano, e, in collegamento Skype da Roma, il Deputato Guglielmo Vaccari.

Come evidenziato da Alfieri, la Lombardia deve attivarsi per creare un sistema in grado di mutare la situazione in ambito nazionale, sebbene la questione della poca valorizzazione dei giovani sia legata ad un’arretratezza culturale dell’Italia a tal riguardo.

“Ci vogliono voucher e Leggi Regionali – ha dichiarato Vaccaro – Il giovane all’estero non sia percepito come uno svantaggio, ma un’opportunita per la crescita del Paese. Non dobbiamo lasciare i nostri cervelli soli”.

Ogni anno, circa 65 mila giovani emigrano all’estero, con una prevalenza di italiani laureati delle Regioni del Centro-Nord. Oltre che sul piano culturale, questo fenomeno provoca una perdita alle finanze del Paese di circa 4 Miliardi di Euro.

Matteo Cazzulani

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento