Australia, novità italiana tra gli scaffali — Lombardi nel Mondo

Australia, novità italiana tra gli scaffali

Sono stati probabilmente il nonno scrittore e la madre, originale scrittrice di racconti e poesie, ad aver fatto conoscere a Guido Nigro il mondo della scrittura

Sono stati probabilmente il nonno scrittore e la madre, oltre che medico anche originale scrittrice di racconti e poesie, ad aver fatto conoscere a Guido Nigro il mondo della scrittura. Tuttavia, più che dedicarsi a questo tipo di attività Nigro è sempre stato impegnato in studi e ricerche scientifiche, dalla sua attività all’Osservatorio Astronomico del Monte Mario a Roma fino a quella svolta per l’Osservatorio Astronomico di Perth, una volta emigrato in Australia nel 1981.

In seguito, gli è stata affidata anche la direzione del locale SETI Group (Search for Extraterrestrial Intelligence).

Inoltre Nigro, cui si deve il documentario intitolato “Man and the stars”, negli ultimi dieci anni ha coperto la direzione video per due compagnie teatrali presso l’Università del Western Australia, e continua è la sua collaborazione con trasmissioni radio e televisive. Non solo, ma anche nel suo Paese d’adozione Guido ha continuato quello che lui chiama il suo “viaggio spirituale”, dedicandosi allo studio di Thai Chi e Yoga. Quanto al mondo della scrittura, Nigro ricorda sempre come all’età di tredici anni si sia verificato un episodio molto importante per la sua vita futura, attraverso il quale ha avuto modo di apprendere il concetto di naturismo, inteso come una tendenza a sostenere il ritorno a stili di vita conformi il più possibile alla natura. La scoperta di questo principio ha mutato sensibilmente il modo di pensare di Guido, liberandolo dal luogo comune che vuole la nudità collegata per forza al sesso. Un principio, quello del naturismo, che Guido ha poi deciso di approfondire nel suo primo libro, intitolato “Raped by clothing – The nudophobic society”, attraverso il dialogo tra due giovani amiche, Heline e Jasmine, con Raymond, un artista sopravvissuto come un fantasma di un mondo ormai perduto. Tre personaggi inseriti in una ipotetica e deleteria società futura, bloccata verso ogni forma di emancipazione e strettamente controllata dal potere politico e mediatico. Il libro, la cui copertina è stata realizzata dalla designer Anna Maria Gori e che è stato recentemente pubblicato anche negli Stati Uniti, è scritto in lingua inglese e può essere acquistato da Mirella – Casa del disco oppure su Internet, sul sito www.amazon.com.

B.F.

http://italianmedia.com.au/w3/index.php?option=com_content&view=article&id=4210%3Anovita-italiana-tra-gli-scaffali&catid=11%3Adal-western-australia&Itemid=1&lang=it

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento