BergamoScienza: è il decennale. Li festeggia con tre Premi Nobel — Lombardi nel Mondo

BergamoScienza: è il decennale. Li festeggia con tre Premi Nobel

Da lunedì 16 luglio sarà on line sul sito www.bergamoscienza.it il programma della 10ª edizione di BergamoScienza, che si terrà dal 5 al 21 ottobre. L’edizione del decennale non cambia format, perché la ricetta vincente è sempre stata l’evoluzione, ogni anno con qualcosa di nuovo, qualcosa di vecchio, qualcosa in prestito.

Partendo dalla fine, il festival chiuderà con un concerto del Kronos Quartet (David Harrington, John Sherba violino, Hank Dutt viola, Jeffrey Zeigler violoncello) nell’ambito di Contaminazioni Contemporanee. Ci saranno tre Nobel, fra i quali (14 ottobre), nel cinquantesimo dell’assegnazione del premio, forse il Nobel più famoso di questi anni: James Dewey Watson, Nobel per la Medicina 1962, che nel 1953 ha determinato il modello tridimensionale a doppia elica della molecola del Dna.

Gli altri due Nobel in arrivo sono Linda Buck, Premio per la Medicina nel 2004 per i suoi studi sull’olfatto, e Bruce Beutler, Nobel per la Medicina nel 2011, che consegnerà anche i dottorati del PhD Day dell’università di Bergamo.

La carovana scientifica, come sempre suddivisa in eventi gratuiti che vanno dalle conferenze alle mostre ai laboratori organizzati in collaborazione con enti di ricerca, scuole e musei, partirà con la presentazione alle autorità al Teatro Sociale venerdì 5 ottobre alle 17, seguita dalla conferenza inaugurale alle 21 sull’inconsueto tema neurologico-grammaticale dei pronomi, giocato da tre relatori: l’attore Fabio Volo, il poeta Davide Rondoni e il linguista Andrea Moro.

I temi portanti del decennale sono lo spazio (con una giornata monotematica) e il tempo (con tanta fisica).

 

Fonte: www.ecodibergamo.it

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento