Quarto mandato per Roberto Formigoni — Lombardi nel Mondo

Quarto mandato per Roberto Formigoni

Confermato alla guida della Regione Lombardia il governatore uscente. In Lombardia ha votato il 64,74 per cento degli aventi diritto: nove punti in meno rispetto alle regionali del 2005.

Quarta elezione consecutiva per il governatore Roberto Formigoni, con una vittoria netta che si è delineata già a poche ore dall’inizio dello scrutinio. Il governatore vince con il 56,1 per cento dei voti contro il 33,27 per cento del suo principale sfidante del centrosinistra Filippo Penati (distanza ridotta a otto punti a Milano città, con il 49,1 contro il 41,1). Terzo posto per Savino Pezzotta, sostenuto dall’Udc, che però a Milano città viene superato di poco dal candidato delle Cinque Stelle di Beppe Grillo.

 

L’affluenza. In Lombardia ha votato il 64,74 per cento degli aventi diritto: nove punti in meno rispetto alle regionali del 2005. E’ Lecco (68,01 per cento), seguita da Brescia (67,95) e Bergamo (67,53) la provincia lombarda dove si è votato di più per le elezioni regionali. Alla chiusura dei seggi l’affluenza più bassa, secondo i dati del Viminale, è stata registrata a Sondrio (55,67). Le altre province: Como 62,39, Cremona 66,56, Mantova 54, Milano 63,27, Pavia 64,91, Varese 62,07, Lodi 66,62, Monza e Brianza 66,23.

 

GLI ELETTI. Ecco i nomi. Popolo della libertà (23 consiglieri): Mario Sala, Stefano Maullu, Alessandro Colucci, Sante Zuffada, Domenico Zambetti, Romano La Russa, Massimo Buscemi, Angelo Giammario (Milano); Raffaele Cattaneo, Rienzo Azzi (Varese); Giorgio Pozzi e Gianluca Rinaldin (Como); Carlo Maccari (Mantova); Giovanni Rossoni (Cremona); Giulio Boscagli (Lecco), Giancarlo Abelli (Pavia); Marcello Raimondi, Carlo Saffioti (Bergamo); Massimo Ponzoni e Stefano Carugo (Monza); Mauro Parolini, Franco Nicoli Cristiani, Margherita Peroni (Brescia).

 

Lega Nord (18 consiglieri): Davide Boni, Fabrizio Cecchetti, Jari Colla, Max Orsatti (Milano); Claudio Bottari (Mantova); Angelo Ciocca (Pavia); Giosuè Frosio, Daniele Belotti, Roberto Pedretti (Bergamo); Ugo Parola (Sondrio); Dario Bianchi (Como); Giangiacomo Longoni e Luciana Ruffinelli (Varese); Massimiliano Romeo (Monza); Renzo Bossi, Pierluigi Toscani e Alessandro Marelli (Brescia), Stefano Galli (Lecco). Sono inoltre stati eletti nel listino bloccato (8 nomi): Roberto Formigoni, Paolo Valentini Puccitelli (Pdl), Doriano Riparbelli (Pdl), Roberto Alboni (Pdl), Nicole Minetti (Pdl), Giorgio Puricelli (Pdl), Andrea Gibelli (Lega Nord) e Cesare Bossetti (Lega Nord).

 

Partito democratico (21 consiglieri): Fabio Pizzul, Arianna Cavicchioli, Carlo Borghetti, Francesco Prina, Franco Mirabelli, Sara Valmaggi (Milano); Giovanni Pavesi (Mantova); Agostino Alloni (Cremona); Fabrizio Santantonio (Lodi); Giuseppe Villani (Pavia); Maurizio Martina, Mario Barboni (Bergamo); Angelo Costanzo (Sondrio); Luca Gaffuri (Como); Giuseppe Civati, Enrico Brambilla (Monza), Gianni Cirelli, Gianbattista Ferrari (Brescia); Carlo Spreafico (Lecco); Stefano Tosi e Alessandro Alfieri (Varese).

 

Italia dei valori (4 consiglieri): Giulio Cavalli, Stefano Zamponi (Milano); Gabriele Sola (Bergamo); Francesco Patitucci (Brescia). Partito pensionati (un consigliere): Elisabetta Fatuzzo (Milano).

Sinistra ecologia e libertà (un consigliere): Chiara Cremonesi. E’ inoltre eletto in consiglio Filippo Penati, candidato presidente della coalizione giunta al secondo posto alle elezioni regionali. Udc (3 consiglieri): Enrico Marcora (Milano); Valerio Bettoni (Bergamo); Gianmarco Quadrini (Brescia).

 

www.repubblica.it

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020