Panama apre le porte ai prodotti caseari e ai salumi italiani — Lombardi nel Mondo

Panama apre le porte ai prodotti caseari e ai salumi italiani

L’approvazione è il risultato di una visita ispettiva di due funzionari dell’AUPSA realizzata in Italia lo scorso mese di ottobre 2011 al fine di acquisire informazioni, verificare la situazione zooprofilattica e la rispondenza del sistema di controllo sanitario italiano sulle carni suine trasformate e sui prodotti lattiero-caseari.

È quanto riferisce l’Ufficio Ice di Caracas, dopo che l’Autoridad Panameña de Seguridad de Alimentos AUPSA ha comunicato ufficialmente che con specifiche risoluzioni emanate dal Consejo Científico Técnico de Seguridad de Alimentos sono state determinate le equivalenze dei sistemi sanitari italiani di controllo riferiti ai prodotti lattei, formaggi maturati e latticini, e ai prodotti carnei, maturati o processati, di origine suina, esclusa la Sardegna.

L’approvazione è il risultato di una visita ispettiva di due funzionari dell’AUPSA realizzata in Italia lo scorso mese di ottobre 2011 al fine di acquisire informazioni, verificare la situazione zooprofilattica e la rispondenza del sistema di controllo sanitario italiano sulle carni suine trasformate e sui prodotti lattiero-caseari.

Gli interessati a esportare a Panama questi prodotti italiani dovranno indirizzare le loro richieste, per essere inclusi nelle Liste delle aziende autorizzate, al Ministero italiano della Salute, Direzione Generale per l’Igiene e la Sicurezza degli Alimenti e della Nutrizione, Roma – all’attenzione di Ilaria Greco ( i.greco@sanita.it).

Le risoluzioni approvate aprono ampie opportunità per le imprese italiane che se interessate ad esportare tali prodotti potranno richiedere specifiche informazioni e assistenza personalizzata contattando l’Ufficio ICE di Panama ( panama@ice.it).

Fonte: aise

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento