L’emigrazione valtellinese in Australia (1860-1960) nelle lettere degli emigranti — Lombardi nel Mondo

L’emigrazione valtellinese in Australia (1860-1960) nelle lettere degli emigranti

Ripercorrendo i risultati delle ricerche della studiosa dell’emigrazione Jacqueline Templeton, presentiamo un’analisi storica in più parti sull’emigrazione valtellinese in Australia

Tirano è una cittadina lombarda in provincia di Sondrio, oggi di circa novecento anime, che fu l’epicentro di movimenti migratori tra la Valtellina e l’Australia, per ben oltre un secolo. Tutto cominciò a metà dell’800, anni nei quali agenti per l’emigrazione e società di navigazione sfruttarono l’abrogazione degli “atti di navigazione” da parte della Gran Bretagna (1849), che apriva loro nuove possibilità in Svizzera, Francia e Germania. Da secoli molti lavoratori tiranesi ( e specialmente quanti vivevano vicino al valico, a Madonna di Tirano e nelle non lontane frazioni montane di Roncaiola e Baruffino), in perenne lotta per la sopravvivenza, oltrepassavano la frontiera svizzera, seguendo le vie regolari per il lavoro e i commerci, e quelle irregolari – le vie più segrete della montagna – per il contrabbando. La Valtellina era stata parte del territorio della Repubblica delle Tre Leghe, l’odierno Cantone svizzero dei Grigioni, per quasi tre secoli (1512 – 1797). L’attuale linea di frontiera deriva da un accordo relativamente recente dei primi anni dell’Ottocento. E’ qui che la nostra storia incomincia, nell’anno 1854, con l’incontro tra i valtellinesi e gli agenti per l’emigrazione, in località situate oltre l’attuale confine, Poschiavo e Brusio. Da questo incontro scaturì uno dei maggiori e più significativi movimenti migratori tra l’Italia e l’Australia precedenti la Grande Guerra. Vere e proprie catene migratorie, variabili per intensità, iniziate con la “corsa all’oro” del Vittoria e soggette a periodiche riprese di vigore, continuarono  a fiorire fino agli anni Cinquanta del XX secolo. Come mai un gruppo di piccoli paesi delle Alpi italiane giunse ad alimentare la metà dell’emigrazione italiana in Australia prima del 1900? Chi erano questi emigranti? Perché scelsero l’Australia e non l’America? Nei prossimi capitoli cercheremo di esaminare questo fenomeno sia mediante un’analisi storica, sia mediante la lettura delle lettere scritte da questi uomini e queste donne che intrapresero questi lunghi e difficili viaggi verso una terra così lontana e per loro sconosciuta. 

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento