Il nuovo corso della presidenza americana secondo Mitt Romney — Lombardi nel Mondo

Il nuovo corso della presidenza americana secondo Mitt Romney

“We can change it”, possiamo cambiare, è uno degli slogan del candidato repubblicano alla presidenza Mitt Romney, che alla convention di Tampa in corso in questi giorni ha presentato il suo piano per far rinascere l’America, soprattutto per dare un futuro migliore alla classe media con più posti di lavoro e maggiori salari.

Tampa, 29 agosto 2012. Mentre tanti politici parlano e parlano, soprattutto inascoltati, è interessante studiare il piano che Mitt Romney ha in mente per far rinascere  l’America.  Vista la brevità, vale la pena di leggerlo, rileggerlo e analizzarlo. C’è molto, manca molto, ma se soltanto un decimo potesse essere fatto saremo tutti felici.

Indipendenza energetica :

Aumento dell’accesso alle risorse energetiche nazionali

Maggiore efficienza del processo di esplorazione energetica e del suo sviluppo

Eliminazione delle norme che stanno distruggendo l’industria carbonifera americana

Approvazione del prolungamento dell’oleodotto Keystone XL

(Attualmente l’oleodotto collega il terminal di Hardisty, Alberta, Canada con quelli di Steele City, Nebraska, Cushing, Oklahoma  e  Patoka, Illinois. L’eventuale dibattito riguardante l’approvazione dell’estensione dell’oleodotto dall’Alberta a Baker, Montana per raggiungere Steele City,Nebraska, per poi continuare da Cushing,Oklahoma fino ai terminali di Nederland e Houston in Texas, è stata bloccata da Barack Obama fino al 2013 a causa delle proteste della dirigenza delle raffinerie, degli ambientalisti sia canadesi sia americani e da molti membri del Parlamento sia canadese sia americano).

Competenze per conseguire il successo :

Accesso per tutte le famiglie a scuole adeguate  con insegnanti di qualità

Accesso all’istruzione superiore abbordabile e di livello.

Focalizzazione sui programmi di formazione per raggiungere competenze in linea con le offerte di impiego.

Attrarre e trattenere i migliori e brillanti studenti e lavoratori provenienti da tutto il mondo.

Commercio in chiave americana :

Riduzione delle pratiche commerciali scorrette da parti di paesi come la Cina

Apertura di nuovi mercati e servizi per l’America

Instaurazione di rapporti commerciali più forti con l’America Latina

Creazione di una “Reagan Economic Zone” per rafforzare la libera impresa in tutto il mondo.

(Attualmente la maggior parte dei trattati commerciali americani sono bilaterali ovvero specifici agli Stati Uniti e a ciascuna delle nazioni partner individuali. Ad esempio, gli Stati Uniti hanno trattati con molti stati americani che non hanno necessariamente trattati tra di loro. Nella Reagan Economic Zone tutti i partecipanti siglerebbero  un accordo di libero scambio tra tutti loro.)

Taglio del deficit :

Riduzione immediata del 5% delle spese discrezionali non legate alla sicurezza

Fissazione del limite massimo della spesa federale sotto il 20% dell’economia

Delega ai singoli della responsabilità di eseguire programmi in maniera più efficace

Consolidamento delle agenzie e uniformazione dei salari dei lavoratori federali con quelli delle loro controparti del settore privato

Sostenere la Piccola Impresa :

Riduzione della tassazione per chi crea lavoro attraverso al riforma della tassazione individuale e aziendale

Blocco dell’aumento delle norme burocratiche che attanagliano la creazione di nuovi posti di lavoro.

Protezione dei lavoratori e delle imprese dalle tattiche delle maniere forti dei sindacati

Sostituizione della Obamacare  (Riforma sanitaria fatta approvare dal presidente Barack Obama il 23 marzo 2010) con una riforma sanitaria efficace che controlli i costi e migliori l’assistenza

Ernesto R Milani

Ernesto.milani@gmail.com

29 agosto 2012

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento