Le azioni della Provincia di Milano per i giovani sbarcano oltre oceano — Lombardi nel Mondo

Le azioni della Provincia di Milano per i giovani sbarcano oltre oceano

Sono oltre 25.000 in totale i giovani coinvolti dal programma “Talenti al Lavoro”, il Piano per l’Orientamento al quale la Provincia di Milano ha destinato oltre 3 milioni di euro

Un progetto ricco di interventi che vanno dal contrasto alla dispersione scolastica al sostegno al reinserimento sia nei percorsi di formazione sia attivamente nel lavoro in base alle attitudini personali tramite i servizi “Scuola Bottega”, dalla certificazione dei saperi e delle competenze all’individuazione di realtà sul territorio in grado di offrire servizi di orientamento rispondenti agli standard internazionali, dall’introduzione di strumenti innovativi all’implementazione delle attività di orientamento nelle scuole nonché la stimolazione di interventi formativi nel campo del volontariato.

Coniugando altre priorità per la Provincia di Milano, quali le tematiche internazionali e l’intenzione di promuovere sempre più reti e partenariati internazionali oltre che europei, il Piano Provinciale Orientamento è stato studiato e realizzato per offrire anche questa opportunità. La formazione professionale, infatti, vuole ampliare sempre più l’offerta didattica rivolta agli studenti del territorio milanese aumentando così le prospettive di impiego attraverso la creazione di percorsi formativi a livello internazionale, scambio di esperienze, relazioni e contatti con istituzioni e aziende.

In questo contesto a inizio maggio 2012, grazie ad un accordo siglato dalla Provincia di Milano col George Brown College di Toronto durante la missione di giugno 2011 in Ontario, un gruppo di 12 studenti provenienti da 4 diversi Enti di Formazione professionale della provincia di Milano sono partiti alla volta di Toronto per uno stage formativo, interamente sovvenzionato dalla Provincia, presso il prestigioso Centre for Hospitality & Culinary Arts at George Brown College. Il progetto formativo ha avuto la durata di 4 mesi e ha permesso agli studenti di ottenere un certificato formativo di Chef Training a livello internazionale.

«Sono fiero dell’impegno e dei risultati ottenuti dai giovani meritevoli da poco rientrati dagli stage a Toronto – ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà –. S’è, del resto, trattata di un’opportunità irripetibile, capace di aprirli al mondo e di proiettarli verso realtà molto diverse dalle nostre. Anche alla luce  del momento difficile vissuto dall’economia globale, l’Amministrazione continuerà ad affiancare le famiglie nella formazione dei professionisti di domani. Se non fornissimo nuove possibilità di apprendimento la partita del futuro risulterebbe persa non solo per loro ma anche per il nostro Paese. Per questa ragione, riteniamo che “consegnare” personale qualificato e  motivato alle nostre imprese possa rappresentare un’azione cruciale per il rilancio del nostro territorio».

«La formazione professionale ha come obiettivo quello di “professionalizzare” i giovani, – conclude  Paolo Giovanni Del Nero, assessore allo Sviluppo economico, Formazione e Lavoro della Provincia di Milano – avvicinandoli maggiormente alle concrete richieste del mondo economico, produttivo e dei servizi. Questa esperienza non ha solo dimostrato la validità del progetto in termini formativi ma, soprattutto, ha permesso ad alcuni dei ragazzi di trovare un’occupazione nell’immediato, ad altri di maturare la decisione di continuare a studiare terminando il quinquennio, e a tutti di sperimentare in prima persona come si lavora in ambienti diversi da quelli cui sono abituati, approfondire una lingua straniera e vivere momenti che rappresenteranno certamente un importante bagaglio personale».

 

Ernesto. Milani@gmail.com

Dernresto.milani@gmail.com

15 ottobre 2012

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento