Raffaello protagonista in Olanda — Lombardi nel Mondo

Raffaello protagonista in Olanda

Presso il Teylers Museum di Haarlem, un’eccezionale mostra raccoglie novanta disegni di Raffaello e dei suoi allievi, oltre ad alcuni quadri
Raffaello protagonista in Olanda

Madonna di Raffaello

Lo scorso 30 settembre il Teylers Museum di Haarlem ha inaugurato una mostra di altissima qualità, dedicata ad uno dei nomi più grandi della storia dell’arte: Raffaello. Sette anni dopo il successo travolgente della mostra su Michelangelo del 2005 (visitata in tre mesi da 100.000 persone), il Teylers Museum presenta quest’altro genio del Rinascimento italiano, a cui per la prima volta viene dedicata un’esposizione in terra olandese.

 

La mostra presenta novanta disegni di Raffaello e dei suoi allievi, oltre ad alcuni quadri. I disegni provengono dalle collezioni del Teylers Museum e dell’Albertina a Vienna. I visitatori possono così scoprire l’origine del modo di disegnare di Raffaello e vedere come ha influenzato molti giovani artisti nella sua grande bottega. La mostra spiega come funzionavano i disegni nel processo creativo di Raffaello, e qual è la loro relazione con gli affreschi e i quadri. Uno spettacolare spazio multimedia con i suoi quadri più importanti completa l’esperienza sull’artista italiana.

 

Raffaello Sanzio, in Olanda conosciuto col nome di Rafaël, si sviluppò nella sua breve vita (1483-1520) da allievo diligente nella provincia italiana a talento promettente a Firenze, e divenne in seguito uno degli artisti più grandi del suo tempo a Roma – insieme a Michelangelo e Leonardo da Vinci.

Nel periodo in cui Michelangelo si dedicava alla Cappella Sistina, Raffaello iniziò con gli affreschi per le stanze private del papa, le cosiddette “Stanze”: l’altro culmine del Rinascimento italiano. Raffaello deve la sua fama anche alle sue numerose Madonne, che superano a lungo quelle di contemporanei per il loro aspetto sereno, l’apparente semplicità e la perfezione nella rappresentazione di quest’archetipo della cultura occidentale.

 

Il Teylers Museum possiede una collezione di disegni di fama internazionale, contenente molti capolavori di artisti italiani e olandesi a partire dal Seicento. L’acquisto più clamoroso della storia del museo è stato indubbiamente quello relativo alla collezione di 1600 disegni italiani che nel 1791 venne trasportata per mare da Roma a Haarlem. La collezione proveniva originariamente dalla regina Cristina di Svezia, la quale dimorava a Roma nel Seicento. La sua collezione includeva tra l’altro delle opere di Michelangelo e ventuno disegni della mano di Raffaello e degli assistenti della sua bottega.

Nelle collezioni olandesi si trovano solo altri due disegni di Raffaello: uno conservato presso il Rijksmuseum e l’altro nel Museum Boijmans Van Beuningen. Pertanto in Olanda il Teylers Museum è la location per eccellenza per organizzare una mostra su Raffaello.

 

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 30 gennaio 2013. (ItalPlanet News)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento