“E’ necessario riaprire i termini per la cittadinanza” — Lombardi nel Mondo

“E’ necessario riaprire i termini per la cittadinanza”

Da Melbourne arriva l’appello di Nino Randazzo, direttore del locale quotidiano Globo. “La cittadinanza” afferma Randazzo “è uno strumento per far conoscere a tutti l’Italia, per diffondere l’italiano come lingua internazionale e non solo etnica, per promuovere il turismo in Italia”.

Melbourne, 22 feb. – (Adnkronos) – ”All’Italia chiediamo di non essere piu’ considerati cittadini di seconda categoria. E’ importante che il legame con la madrepatria rimanga forte”. Lo afferma ad  ‘Avvenire’ Nino Randazzo, direttore da 28 anni del ‘Globo’ di Melbourne, spiegando cosa di aspettano i 760mila italiani d’Australia che voteranno alle prossime elezioni.

In Australia dal 1952, Randazzo spiega che c’e’ attesa ”per la riapertura dei termini di legge per il riacquisto della cittadinanza italiana. Si sono chiusi nel 1997- dice- quando l’Australia non prevedeva la possibilita’ della doppia cittadinanza. Ora che e’ stata ammessa -prosegue- e’ paradossale che l’Italia non lo consenta piu”’.

In generale poi, rileva il direttore del quotidiano italiano d’Australia, ”ci sarebbe bisogno di una incisiva politica per il mantenimento e la promozione della lingua e della cultura italiana.

Guardate -avverte- che non serve solo agli italiani all’estero per mantenere la propria identita’, ma e’ anche un ottimo strumento per far conoscere a tutti l’Italia, per diffondere l’italiano come lingua internazionale e non solo etnica, per promuovere il turismo in Italia”.

Ricordiamo che secondo il recente Dossier Caritas, gli italiani in Australia sono circa 133 mila, che nel continente oceanico ci sono circa il 3,8 % del totale dei nostri emigrati e che il 68% di questi italiani provengono dalla regioni del Sud Italia.

      (Ses-Pag/Col/Adnkronos)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento