Rush finale on line per il nome dell’Altra Sede — Lombardi nel Mondo

Rush finale on line per il nome dell’Altra Sede

Potrà chiamarsi Vele di Gioia, o Foro dei lombardi, o Ca’ longa. Oppure l’Altra Sede, o Palazzo Lombardia, o Torre di cristallo. O ancora, il nome potrebbe essere Agora’, o Porta dei lombardi, o Palazzo Caravaggio.Sarà scelto tra questi nove il nome della nuova sede di Regione Lombardia

Potrà chiamarsi Vele di Gioia, o Foro dei lombardi, o Ca’ longa. Oppure l’Altra Sede, o Palazzo Lombardia, o Torre di cristallo. O ancora, il nome potrebbe essere Agora’, o Porta dei lombardi, o Palazzo Caravaggio.

Sarà scelto tra questi nove il nome della nuova sede di Regione Lombardia – la costruzione curvilinea e vetrata di Pei e Cobb in via Melchiorre Gioia-via Restelli, con la torre di 161 metri, quasi 3.000 posti di lavoro e una grande piazza coperta a disposizione di tutti i cittadini. Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, annunciando l’iniziativa aveva anche riferito che i nove nomi sono quelli in testa alla classifica delle migliori proposte liberamente avanzate, via internet, da 2.750 cittadini lombardi.

Dall’ultimo dell’anno è ora in corso la seconda e definitiva fase della consultazione popolare on-line: chiunque può scegliere una fra le 9 proposte della hit parade. Il nome dell’Altra Sede sarà quello più votato, attraverso la home page del portale di Regione Lombardia (www.regione.lombardia.it) o accedendo direttamente al sito www.diamonome.regione.lombardia.it.

“Se il 20 gennaio un nome avrà fatto registrare nettamente la maggioranza dei consensi – fa sapere Formigoni – sarà il vincitore immediato. Se invece ci saranno dei testa a testa, si proseguirà con un ballottaggio tra i primissimi, dal 22 sino al 31 gennaio”.

“La prima fase della consultazione – commenta il presidente Roberto Formigoni – ha avuto un buon successo ed è stata veramente interessante. Ci ha consentito di non far calare le proposte dall’alto ma di farle sorgere dall’inventiva popolare: i cittadini hanno potuto partecipare a una grande operazione di creatività collettiva. Il risultato è stato positivo: anche solo l’oggettiva difficoltà di mettersi davanti a una pagina bianca e inventare un nome, fa apprezzare l’andamento dell’operazione; e poi bisogna dire che le 2.750 segnalazioni arrivate sono tutte significative. La fantasia della gente si è veramente

sbizzarrita, suggerendo dei bei nomi”.

Molti nomi suggeriti si sono ispirati alla luce (Torri di luce, Guglia di cristallo, Sbarlùsc, che vuol dire riflesso). Oppure all’orgoglio lombardo (il Lombardissimo, Lombard-One, il Longobardo). O, ancora, all’idea della nave (Vele di Gioia, Veliero, Velone) o del mare (Torrefaro, Onda). Un altro gruppo di proposte ha fatto riferimento direttamente alla Lombardia stessa (Torre Lombardia, Porta Lombardia, Grattacielo Mi.Lo) o all’appartenenza alla comunità (Ca’ lumbarda, Casa di tutti), o al senso dello spazio civico (Arengario, Agorà, Foro lombardo).

Altre designazioni hanno preso spunto dall’altezza (Cielolombardo, Vetta lombarda, Ca’ longa, Ca’ alta, Palacielo), o dal toponimo (via Gioia, Torre Gioia, ReGioia). Piuttosto numerose anche le proposte di intitolazione a personaggi recenti (come Giorgio Gaber, Alda Merini, Giacinto Facchetti, Rocco Tanica), o storici (come Leonardo da Vinci, il Caravaggio o Carlo Cattaneo).  Moltissimi anche i suggerimenti direttamente ispirati al nome del presidente (come Palazzo Formigoni, il Formigone, el Furmigùn). Un certo pacchetto di preferenze ha infine suggerito denominazioni tipo Bosco di Gioia.

 

 

“Ringrazio tutti quelli che hanno partecipato – conclude Formigoni – e li invito a far circolare di nuovo il link al sito web per la votazione, tra amici e colleghi, perché vogliamo che la partecipazione prosegua al meglio”.

 

(Lombardia Notizie)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento