I Gesuiti aprono una scuola gratuita per gli aborigeni — Lombardi nel Mondo

I Gesuiti aprono una scuola gratuita per gli aborigeni

Una nuova scuola elementare gratuita per i bambini aborigeni verrà aperta dai Gesuiti a Sydney nel 2011. L’istituto, che avrà sede presso la chiesa cattolica St. Vincent a Redfern, ospiterà i bambini più svantaggiati

Sidney (Agenzia Fides) – Una nuova scuola elementare gratuita per i bambini aborigeni verrà aperta dai Gesuiti a Sydney nel 2011. L’istituto, che avrà sede presso la chiesa cattolica St. Vincent a Redfern, ospiterà i bambini più svantaggiati, tenendo presenti le necessità delle famiglie locali e partendo dalle culture proprie degli studenti. Il Rettore del St. Aloysius’ College, Milsons Point, padre Ross Jones, SJ, ha dichiarato che il ‘NSW Board of Studies’ ha finanziato le prime iscrizioni scolastiche, e il Consiglio comunale di Sydney ha approvato la domanda per il restauro del presbiterio della chiesa. ‘Jarjum’, che nel linguaggio aborigeno Bundjalung significa ‘bambini’, è il nome della scuola che sarà sostenuta dal St. Aloysius’ College per conto della Provincia dei Gesuiti.

“La formazione dei bambini in questa scuola sarà intensiva ed olistica”, ha detto padre Jones. “Jarjum si occuperà dei bambini più bisognosi, di quelli con grandi difficoltà, di coloro che loro malgrado sono scivolati nel sistema”. Il progetto prevede di offrire ai bambini la colazione della mattina, il pranzo e le attività pomeridiane, una cura pastorale individuale e regolari controlli medici in associazione con il Servizio sanitario aborigeno. Questa missione punta a far condividere a studenti e famiglie i migliori ideali spirituali e valori morali, conoscenze, discipline. la missione australiana dei padri gesuiti ha lavorato, sin dagli inizi, sempre al fianco degli aborigeni.

http://www.fides.org/aree/news/newsdet.php?idnews=34141

 

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento