Azerbaigian, la terra del fuoco e il suo gelo con Bruxelles — Lombardi nel Mondo