Cambio della guardia al Sicilian Club. Vincent Le Fante è il nuovo presidente — Lombardi nel Mondo

Cambio della guardia al Sicilian Club. Vincent Le Fante è il nuovo presidente

Vincent Le Fante è il nuovo presidente del “Sicilian Citizens Club” (Circolo dei Cittadini Siciliani) di Bayonne (N.J.); ha ricevuto il maglietto della presidenza da Emil Massa, presidente uscente

Vincent Le Fante è il nuovo presidente del “Sicilian Citizens Club” (Circolo dei Cittadini Siciliani) di Bayonne (N.J.); ha ricevuto il maglietto della presidenza da Emil Massa, presidente uscente. È stato lo stesso Vincent Le Fante a segnalare la sua elezione a neo presidente del sodalizio ed ha tenuto a precisare che la fondazione del “Sicilian Citizens Club” risale al 1927; nacque in una riunione fra amici in casa di Nat Cangialosi, uno di loro, che abbracciò con entusiasmo l’idea di riunire gli immigrati siciliani in Bayonne.

Come toponimo, Bayonne sarebbe duplicato dell’antica Bayonne, cittadina che fa parte della Francia; si trova tra i Bassi Pirenei, chiamati dai francesi “Basses Pyrenees”, abitata da Baschi, che anelano all’indipendenza, come gli abitanti della Corsica, l’isola venduta da Genova ai francesi, il giorno prima che vi nascesse Napoleone. Il numero dei Baschi francesi oscillerebbe intorno a 110.000/120.000, mentre i Baschi di Spagna sarebbero molto più numerosi; intorno ai 750.000.

Divisi da una linea di frontiera indigesta, contigui ai “Basses Pyrenees”, vi sono i Bassi Pirenei spagnoli, ma i Baschi ivi residenti di nazionalità spagnola non vorrebbero saperne, e di tanto in tanto vi sono episodi che scaturiscono dallo sfogo di aneliti baschi repressi. Strano, ma vero, il loro idioma assomiglia all’antico idioma ligure.

I Baschi di Spagna, nient’altro possibile, trovano modo di mitigare l’umor nero che rimugina nelle loro menti con lo sport: il gioco della “pelota”. I Baschi di Francia hanno qualcosa di meglio: l’orgoglio di poter vantarsi che l’arma bianca per eccellenza: la baionetta, venne inventata sui loro monti. Ciò premesso, viene spontanea la domanda: “Quando la Bayonne USA nacque, come e chi fu a farla nascere?”

Furono degli avventurieri europei che vi si insediarono, praticando il baratto: lo scambio di merci con i pellerossa, che spesso cedevano pelli di animali per aver pentole di terracotta o di metallo; indumenti, calzature. Nella zona, l’anno 1660 gli olandesi impiantarono un “Trading Post”; appunto “posto di scambio”. Furono gli inglesi a farvi sorgere un centro abitato nel 1664.Come mai preferirono il toponimo francese non si sa; di solito preferivano toponomastica anglofona.

Soddisfatta la domanda suscitata da riferimenti storici, torniamo alla segnalazione di Vincent Le Fante, neo presidente del “Sicilian Citizens Club” di Bayonne. Nato nel 1927 in casa di Nat Cangialosi, il sodalizio venne omologato due anni dopo; nel 1929; quindi, da allora, risulta censito nei documenti pubblici, e sin da allora, tiene a far rilevare Vincent Le Fante, il sodalizio ha sempre avuto eccellenti rapporti con le autorità pubbliche e ne abbiamo la prova con la presenza del sindaco di Bayonne, Mark Smith, al cambio del maglietto della presidenza fra Emil Massa a Vincent Le Fante.

“Tanto in municipio che al nostro circolo”, sottolinea Vincent Le Fante, “si ha un unico scopo: far di Bayonne un luogo eccellente per viverci”. E soggiunge: “Negli ultimi ottanta anni (dal 1929 al 2009) gli appartenenti al sodalizio sono stati molto attivi in seno alla comunità ed hanno partecipato ad avvenimenti ed eventi socio-comunitari, religiosi e politici. E non è mancato l’interesse allo sport; il sodalizio addirittura disporrebbe della prima pista coperta: “Indoor Bocce Courts” per il gioco delle bocce della contea; la Hudson County”. Vincent Le Fante precisa che tuttora in seno al sodalizio hanno ventuno soci che si sono avvicendati alla presidenza. Lui viene ad essere il ventiduesimo e conta, insieme con l’ex presidente Frank Carine, all’unanimità nominato “leader”, di fare del 2009 un anno prospero, impegnadosi a fondo.

Antonino Ciappina

http://www.americaoggi.info/2009/03/20/11061-cambio-della-guardia-al-sicilian-club

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento