Nuova Edizione del Concorso Video “Memorie Migranti” — Lombardi nel Mondo

Nuova Edizione del Concorso Video “Memorie Migranti”

Anche quest’anno il Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti” di Gualdo Tadino, in collaborazione con l’Isuc, bandisce il concorso video “Memorie migranti” per raccogliere la migliore testimonianza video sul tema dell’emigrazione italiana all’estero

Gualdo Tadino: Anche quest’anno il Museo dell’Emigrazione “Pietro Conti” di Gualdo Tadino, in collaborazione con l’Isuc, bandisce il concorso video “Memorie migranti” per raccogliere la migliore testimonianza video sul tema dell’emigrazione italiana all’estero.

 

 

Scopo dell’iniziativa è quello di favorire il recupero e la sensibilizzazione della memoria storica dell’emigrazione italiana nel mondo dalla fine dell’Ottocento ai nostri giorni, nonché favorire un’attività di ricerca e di studio sugli aspetti storici, sociali ed economici legati all’esodo.

 

I video – da inviare entro il 28 febbraio 2011 – dovranno essere diretti ad illustrare il fenomeno migratorio attraverso storie individuali e/o familiari e/o comunitarie, considerando la possibilità di muoversi all’interno di un tema variegato e ricco di sfaccettature (i motivi della partenza, il viaggio, i lavori, l’emigrazione femminile, le comunità italiane all’estero, l’integrazione, gli scontri e gli incontri culturali, il ritorno, ed altro).

 

Il Concorso – sottolineano gli organizzatori – rappresenta un’occasione per raccogliere le memorie dell’emigrazione attraverso la vita dei protagonisti, un modo creativo per favorire l’incontro ed il confronto tra studenti e docenti, che già sperimentano i linguaggi audiovisivi all’interno dei percorsi didattici ed un incentivo alla pratica degli stessi.

 

Per gli “Andati in onda” e per tutti i professionisti e gli amatori della categoria “Master”, il Concorso è, invece, un riconoscimento all’importante lavoro storico di recupero e divulgazione di cui sono stati portavoce.

 

Il Concorso prevede l’ideazione e la produzione di un audiovisivo che tragga spunto dalla tematica migratoria italiana. Ogni categoria potrà avvalersi di personale tecnico specializzato per le riprese ed il montaggio video. Il cortometraggio può essere sviluppato, a scelta, tra i seguenti format video: inchiesta, reportage o documentario; fiction o docufiction.

 

Nel primo caso (Inchiesta, reportage, documentario), l’inchiesta è costruita sull’esempio di un reportage giornalistico, prende spunto da fatti di attualità ed attinge però allo stesso tempo alla storia. Si avvarrà di immagini, anche di repertorio, e/o di testimonianze di persone che hanno vissuto l’esperienza migratoria, o sono legati ad una particolare vicenda. Il taglio giornalistico presuppone una conoscenza approfondita dei fatti da descrivere, un’ampia documentazione da raccogliere, un controllo delle fonti ed una storia che dovrà emergere dal filmato. Il documentario descrive una particolare situazione attinente a persone, a gruppi di persone, ad una specifica storia legata ad un territorio, ritenuti di interesse da parte degli autori.

 

Nel secondo (Fiction o docufiction), il video potrà essere realizzato sulla base di una storia di pura fantasia che prenda spunto dal tema dell’emigrazione italiana all’estero. Nel caso, invece, della docufiction si dovrà prendere spunto da vicende, personaggi, ambienti, costumi e situazioni realmente esistenti o esistiti, ed abbinare ad essi elementi di narrativa anche di fantasia.

 

Testimonial di questa edizione saranno Piero Angela, Italo Moscati e Gian Antonio Stella.

 

Il premio consiste sia nella pubblicazione dei video vincitori e finalisti all’interno della VII edizione del cofanetto DVD “Memorie Migranti”, sia nell’assegnazione di una somma complessiva di 2.000,00 euro. La premiazione ufficiale del Concorso si terrà il 16 aprile 2011 a Gualdo Tadino.

 

La versione integrale del bando 2010-2011 sarà presto online all’indirizzo www.emigrazione.it nella sezione “concorso video”.

 

Fonte: (aise)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento