Un modo speciale di costruire — Lombardi nel Mondo

Un modo speciale di costruire

Stefano Soldati, lombardo, da oltre venti anni si occupa di agricolture alternative. Da diciassette anni gira per il mondo insegnando agricoltura biologica, gestione aziendale e successivamente costruzioni con balle di paglia. Il Collegio degli Architetti della Provincia di Santa Fe ha presentato il suo corso c/o il “Tunnel” di Rosario

Il Collegio degli Architetti della Provincia di Santa Fe ha presentato il corso dell’ Architetto lombardo Stefano Soldati, c/o il Centro per l’Architettura e il Design “Tunnel” di Rosario.

 

Stefano Soldati: da oltre venti anni si occupa di agricolture alternative. Da diciassette anni gira per il mondo insegnando agricoltura biologica, gestione aziendale e successivamente costruzioni con balle di paglia.

 

É uno dei primi quattro italiani diplomati in Permacultura. È attualmente il primo presidente della Accademia Italiana di Permacultura.

 

È docente presso la Scuola di Pratiche Sostenibili di Milano e presso l’Ecovillaggio GAIA a Navarro (Argentina), ha studiato anche nel Regno Unito con Barbara Jones le tecniche di costruzione con balle di paglia, perfezionandosi poi come progettista e insegnante e diventando pioniere in Italia.

 

Si è perfezionato in Germania sugli intonaci in terra cruda. Ha insegnato anche presso la Facoltà di Architettura di Venezia.

 

Spiegare La Permacultura: “Un processo integrato di progettazione che dà come risultato un ambiente sostenibile, equilibrato ed estetico, applicando i principi e le strategie ecologiche che può ripristinare l’equilibrio di quei sistemi che sono alla base della vita, si può definire una sintesi di ecologia, geografia, antropologia, sociologia e progettazione. ”

 

Ha spiegato, inoltre, cosa si intende per autocostruzione: “Significa che tu ti costruisci la tua casa. (La casa non si costruisce da sola). Per autocostruirsi la casa serve un esperto che ti spieghi come fare.

 

Per ridurre i costi si possono organizzare corsi e campi di lavoro, un gruppo di persone che sotto la guida di un esperto ti aiutino nella costruzione che tu, poi, potrai portare a termine”

 

Ho trovato davvero interessante il corso dell`arquitetto. Magari potrebbe essere un modo per aiutare anche i senza tetto, persone disagiate e ai limiti dell’indigenza e quindi pensare, davvero, ad un uso anche sociale.

 

Un ritorno speciale alle radici, un modo di pensare vanguardista, sbirciare il futuro, proteggendo l’ecologia.

 

Georgina Morandini

Corrispondente Lombardi in America Latina – Rosario, Argentina

gmorandini@gmail.com

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento