Continua il caso Battisti — Lombardi nel Mondo

Continua il caso Battisti

Arrestato sulla spiaggia di Copacabana nel 2007, dopo aver risieduto tra Francia e Messico, Cesare Battisti ricevette nel mese di gennaio di quest’anno lo status di Rifugiato Politico dal Ministro della Giustizia del Brasile. Di Marco Stella

…siamo ai tempi supplementari

 

 

Il 12 novembre l’ex militante dei Proletari Armati per il Comunismo,Cesare Battisti, condannato all’ergastolo dalla giustizia italiana per 4 presunti omicidi, é stato sottomesso a nuovo giudizio dal Supremo Tribunale Federale (CSM brasiliano).

 

Arrestato sulla spiaggia di Copacabana nel 2007, dopo aver risieduto tra Francia e Messico, Cesare Battisti ricevette nel mese di gennaio di quest’anno lo status di Rifugiato Politico dal Ministro della Giustizia del Brasile. Il Governo Italiano entró in un braccio di ferro per ottenerne l’estradizione e per due volte – settembre e novembre- i ministri del Supremo pareggiarono. Cesare Battisti, dunque, continuerá agli arresti in Brasile in attesa di nuovo giudizio.

 

L’Italia é ansiosa di avere in Patria l’ex terrorista, ma sará realmente colpevole?

Sará utile la sua presenza in Italia per far luce sui burattinai della strategia della tensione?

 

Io ho un doppio dubbio; sono comunque sicuro del fatto che Cesare Battisti non dovrebbe temere l’eventuale “inclinazione” della giustizia italiana, perché se la nostra giustizia é “inclinata” sono sicuro del fatto che non penda certo a destra…

 

Ogli riferimento a fatti e persone é puramente incasuale

 

Marco Stella

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento