Professionisti lombardi nel mondo: Claudia Ferrazzi. “Volevo fare la diplomatica Ora sono ai vertici del Louvre” — Lombardi nel Mondo

Professionisti lombardi nel mondo: Claudia Ferrazzi. “Volevo fare la diplomatica Ora sono ai vertici del Louvre”

Di una cosa era certa, quando faceva il liceo classico, il Sarpi, in Città Alta: non avrebbe mai fatto il medico. «Ah no, medicina era esclusa da subito: bastava mio padre, con quell’esperienza. E poi, bisogna diversificarsi, no?» Claudia Ferrazzi, figlia di Paolo, il cardiochirurgo che con Lucio Parenzan ha effettuato il primo trapianto di cuore agli Ospedali Riuniti di Bergamo, non l’ha poi fatto davvero, il medico. E oggi, a 34 anni, è il numero tre del museo Louvre a Parigi: administrateur général adjoint, amministratore generale aggiunto, e lavora fianco a fianco del président-directeur Henri Loyrette, e dell’administrateur général Hervé Barbaret.
10/02/2012

Professionisti lombardi nel mondo: Claudia Ferrazzi. “Volevo fare la diplomatica Ora sono ai vertici del Louvre”

Di una cosa era certa, quando faceva il liceo classico, il Sarpi, in Città Alta: non avrebbe mai fatto il medico. «Ah no, medicina era esclusa da subito: bastava mio padre, con quell’esperienza. E poi, bisogna diversificarsi, no?» Claudia Ferrazzi, figlia di Paolo, il cardiochirurgo che con Lucio Parenzan ha effettuato il primo trapianto di cuore agli Ospedali Riuniti di Bergamo, non l’ha poi fatto davvero, il medico. E oggi, a 34 anni, è il numero tre del museo Louvre a Parigi: administrateur général adjoint, amministratore generale aggiunto, e lavora fianco a fianco del président-directeur Henri Loyrette, e dell’administrateur général Hervé Barbaret.

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento