La Borsa, non da donna, ma “gridata” — Lombardi nel Mondo

La Borsa, non da donna, ma “gridata”

Dalla profonda provincia sbucano fuori personaggi inusitati, alcuni ricchi eredi, altri meno, altri ancora pensionati, trasandati ma perspicaci assai. Appassionati di finanze e di qualche signora “a rotazione” che gli prepara la cena. Si presentano ogni giorno in città a movimentare in autonomia il loro giro d’affari. Di Fabiola B. Chechetto
10/04/2010

La Borsa, non da donna, ma “gridata”

Dalla profonda provincia sbucano fuori personaggi inusitati, alcuni ricchi eredi, altri meno, altri ancora pensionati, trasandati ma perspicaci assai. Appassionati di finanze e di qualche signora “a rotazione” che gli prepara la cena. Si presentano ogni giorno in città a movimentare in autonomia il loro giro d’affari. Di Fabiola B. Chechetto

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento