A Villa Regina le storie dell’emigrazione femminile nella Patagonia Argentina — Lombardi nel Mondo

A Villa Regina le storie dell’emigrazione femminile nella Patagonia Argentina

La Commissione Cultura del Circolo Italiano di Villa Regina presenta il documentario audiovisivo “Al di là del mare – Dialoghi sull’emigrazione”, presso il Teatro Circolo Italiano in occasione della tradizionale giornata dedicata all’emigrante italiano

ROMA – La Commissione Cultura del Circolo Italiano di Villa Regina (Rio Negro, Patagonia Argentina), presenta il 3 settembre, il documentario audiovisivo “Al di là del mare – Dialoghi sull’emigrazione”, presso il Teatro Circolo Italiano, alle 21,30, in occasione della tradizionale giornata dedicata all’emigrante italiano. A darne notizia è la Consulta degli emiliano romagnoli nel mondo.

Il documentario racconta, per la durata di un’ora, l´esperienza migratoria di otto donne italiane arrivate a Villa Regina dopo la seconda guerra mondiale. Girato interamente nella sala principale del Teatro Circolo Italiano, l’audiovisivo ha come protagoniste Bruna Foppiani (Emilia Romagna), Rosaria Traina (Sicilia), Silvana Pizzolato (Veneto), Rosa Pizzolato (Veneto), Edda Collino (Friuli), Serafina Ventura (Marche), Elvira Naso (Calabria), Maria Lippolis (Puglia), che raccontano i loro primi anni di vita in Italia, la famiglia, il paese, la guerra, la partenza verso Argentina, il viaggio e l’arrivo, il lavoro, l’incontro e lo scontro con la cultura argentina.

L’opera, dichiarata di alto interesse artistico e culturale dal Ministero Argentino degli Affari Esteri e dalla Provincia di Rio Negro, si è avvalsa del contributo di memoria delle diverse associazioni regionali della città, tra le quali l´Unione Regionale Emilia Romagna presieduta da Luigi Cassani, figura di spicco degli italiani in Patagonia.

Villa Regina é considerata la città più italiana della Patagonia. Nel 1924 l’ingegnere Filippo Bonoli presentò a varie banche un programma per la colonizzazione di 5 mila ettari che avrebbero dovuto essere lavorati da numerose famiglie di agricoltori italiani. Accettata la sua proposta, si costituì la Compañía Italo-Argentina de Colonizacione (CIAC) e fu fondata il 7 novembre 1924 la Colonia Villa Regina nell’alta valle del Rio Negro. Vennero chiamate circa 400 famiglie italiane, infatti la CIAC aveva come primo obiettivo la colonizzazione delle terre utilizzando emigranti italiani e preferibilmente ex combattenti. (aise)

Document Actions

Share |


Condividi

Lascia un commento