Basket Europa. Toruń raggiunge Słupsk (e Włocławek) in testa alla classifica in Polonia

Nel campionato che non ti aspetti, una squadra data per sicura condannata alla lotta per la salvezza ad inizio stagione ne fa cento ai campioni in carica, soprassandoli in classifica, ed agguantando il primo posto.

Nel campionato che non ti aspetti, la squadra che annichilisce i campioni in carica finisce, altresì, per condividere il primo posto provvisorio in classifica con l’unica neopromossa del campionato che, a sua volta, è stata capace di battere campioni e vicecampioni in carica, candidati al titolo e compagini blasonate.

La neopromossa, come se non bastasse, finisce, però, per perdere l’imbattibilità casalinga per mano di una compagine che, da quando è allenata da una nuova guida tecnica, al suo debutto da capo allenatore, ha, finora, sempre vinto.

Il campionato che non ti aspetti è la massima serie della pallacanestro polacca, che, nel corso della nona giornata, ha regalato risultati soprendenti e scossoni di classifica.

Toruń strapazza i campioni in carica


Il risultato maggiormente spettacolare è stata la vittoria casalinga dei Twarde Pierniki Toruń su Ostrów Wielkopolski, nella quale la squadra della città di Copernico, costruita con un budget modesto, dunque data per sicura lottante per la salvezza ad inizio stagione, ha umiliato i campioni di Polonia in carica.

A caratterizzare l’incontro sono stati gli ultimi quattro minuti, durante i quali Toruń, sotto nel punteggio e col proprio allenatore, Ivica Skelin, espulso per somma di tecnici, ha saputo invertire l’inerzia con un parzialone di 12-0, tale da fissare il risultato finale sul 105-98.

A guidare i copernicani è stato, in primis, Maurice Watson, un esplosivo playmaker statunitense che, per l’ennesima volta nella stagione, ha saputo trascinare la squadra a risultati importanti. Oltre a Watson, che ha chiuso l’incontro con 21 punti, degni di menzione sono il centro USA Trevor Thompson, miglior marcatore dei suoi con 22 punti, e la guardia tiratrice canadese Jahenns Manigat con 18 punti.

Con la vittoria, Toruń ha ottenuto uno scalpo di prestigio che autorizza i copernicani ad ambire a risultati ben più alti della “semplice” salvezza.

Inoltre, Toruń ha raggiunto in testa alla classifica due altre soprese del torneo. Da un lato, l’Anwil Włocławek, che sta disputando una stagione all’insegna della riscossa dalla stagione precedente, chiusa al penultimo posto.

Dall’altro, i Czarni Słupsk, compagine neopromossa che, anch’essa a dispetto dei pronostici, ha saputo meritare lo status di capolista mietendo, finora, vittime importanti, tra cui la stessa Ostrów.

Szczecin espugna Słupsk


Nel corso della “pazza” nona giornata, Słupsk ha subìto una battuta di arresto andando a perdere, per la prima volta nella stagione davanti al proprio pubblico, contro i Wilki Morskie Szczecin, in un incontro che gli ospiti hanno quasi sempre controllato.

Stavolta, ai padroni di casa non sono bastati i numeri ottenuti dal play canadese Marek Klassen (19 punti) e dal centro suo connazionale Kalif Young (10 punti e 10 rimbalzi), assieme alla combo guard USA William Garrett (19 punti), e all’ala forte sua connazionale Lewis Beech (16 punti).

Con una proposta cestitica fatta di tanto sacrificio in difesa, e, sopratutto, di precisione dalla lunetta, la compagine della Pomerania Occidentale ha messo la capolista con le spalle al muro, finendo per espugnarne il terreno di gioco.

A guidare Szczecin sono stati, in particolare, la guardia statunitense Sherron Dorsey-Walker con 24 punti, l’ala grande USA Stacy Davis con 18 canestri, e il play della nazionale polacca Jakub Schenk con 12 panieri.

Con la vittoria, ottenuta ad una settimana dal successo corsaro ai danni dell’Anwil Włocławek, Szczecin raggiunge Ostrów Wielkopolski nel gruppo delle seconde in classifica. Inoltre, la compagine della Pomerania Occidentale conferma la propria imbattibilità da quando la guida tecnica è stata affidata ad Arkadiusz Miłoszewski.

Il coach rossoblu, occorre sottolineare, è alla sua prima esperienza da capo allenatore dopo un bienno, a Zielona Góra, trascorso da assistente di un’istituzione del basket europeo come Žan Tabak.

La cura Urlep fa bene a Wrocław


Oltre ai movimenti in testa alla classifica, i cambi di allenatore sono riusciti anche a smuovere la medio-bassa classifica, con lo Śląsk Wrocław a centrare la seconda vittoria consecutiva in campionato, a spese del Trefl Sopot.

La blasonata compagine della Bassa Slesia, medaglia di bronzo nello scorso campionato, sembra infatti essere riuscita a metabolizzare gli schemi di coach Andrej Urlep, leggendario allenatore richiamato sulla panchina dei verde-bianco-rossi per raddrizzare una stagione avviata ben al di sotto delle aspettative.

Sul campo, a permettere a Wrocław di superare l’ostica Sopot, davanti al proprio pubblico, sono stati il playmaker statunitense Travis Trice alla sua prima partita in Bassa Slesia (15 punti), l’ala forte turca Kerem Kanter (14 punti) e il centro USA Cyril Langevine (12 punti ed altrettanti rimbalzi).

Con la vittoria, Wrocław si allontana dalla zona retrocessione, e lancia un chiaro messaggio di presenza nella competizione alle pretendenti al titolo.

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

Classifica dopo 9 giornate (vittorie-sconfitte)

Czarni Słupsk 7-2
Twarde Pierniki Toruń 7-2
Anwil Włocławek 7-2
King Szczecin (Stettino) 6-3
Stał Ostrów Wielkopolski 6-3
Legia Varsavia 5-3
Zastal Zielona Góra 5-4
Spójna Stargard 5-4
Trefl Sopot 4-5
Astoria Bydgoszcz 4-5
Śląsk Wrocław (Breslavia) 4-6
GTK Gliwice 3-6
HydroTruck Radom 3-7
Arka Gdynia 2-6
MKS Dąbrowa Górnicza 2-7
Start Lublino 2-7

domenica 31 Ottobre, 2021