Basket Europa. Włocławek corsara a Toruń nel derby: è testa a testa con Słupsk per il titolo d’inverno in Polonia

Lo chiamano “il derby più famoso della Polonia”, quest’anno a ragione, considerato la posizione in classifica, molto alta, delle due contendenti. Toruń-Włocławek, oltre che partita di cartello della dodicesima giornata del campionato di basket polacco, ha anche provocato uno scossone di classifica che, complici i risultati sugli altri campi, vede, ora, la squadra vincitrice del derby proiettata al conseguimento del titolo (simbolico) di campione d’inverno.

Nel duello tra le due compagini della Cuiavia, ad avere la meglio sono stati gli ospiti dell’Anwil Włocławek, che hanno fatto propria la partita grazie alla tenacia dei propri veterani, il centro Szymon Szewczyk e il playmaker, e capitano, Kamil Łączyński, capaci di mettere a segno rispettivamente 20 e 16 punti nei momenti chiave dell’incontro. Alle due locomotive dell’incontro della squadra di coach Przemysław Fransukiewicz, degno di menzione è il contributo fornito anche dal parco USA del roster: l’ala forte Luke Petrasek (19 punti a referto), l’ala piccola James Bell (16 panieri realizzati) e la guardia Jonah Mathews (12 punti).

Per parte della squadra di casa, i Twarde Pierniki Toruń, a mancare è stato il contributo del playmaker statunitense Maurice Watson (fermo a 12 punti), e dell’ala forte e capitano Aaron Cel (6 punti a referto), finora tra le figure trainanti della compagine del coach croato Ivica Skelin. I 20 panieri della guardia americana James Eads, e i 17 canestri messi a segno dal suo collega di ruolo canadese Jahenns Manigat, non sono bastati ad evitare ai copernicani una sconfitta che mette a repentaglio la corsa per il primo posto a metà stagione.

Con la vittoria, Włocławek ritorna al primo posto in classifica con nove vittorie e tre sconfitte, al pari di Toruń e Słupsk. Lo scontro diretto a favore sui copernicani, ed un calendario sulla carta abbordabile, che vede i bianco-verde-blu affrontare Gliwice, Stargard e Radom nelle ultime partite del girone di andata, rende l’Anwil la squadra favorita al conseguimento del titolo di campione d’inverno assieme a Słupsk.

Per parte sua, Toruń non è ancora del tutto fuori dai giochi. Tuttavia, i copernicani sono ora costretti sia a battere Słupsk nello scontro al vertice in programma per la prossima giornata, sia a sperare in un passo falso di Włocławek nelle partite rimanenti per potere chiudere il girone di andata al primo posto.

Varsavia ferma la rilevazione del campionato

A favorire la situazione di classifica di Włocławek è stata la sconfitta, in trasferta a Varsavia, dei Czarni Słupsk, che hanno così mancato una ghiotta occasione per porsi soli al comando della classifica. Per la compagine di coach Mantas Česnauskis, vera e propria sorpresa del campionato, capaci di guidare la classifica nonostante lo status di neopromossa, non è infatti bastata la prestazione importante dell’ala USA Beau Beech (19 punti), del centro canadese Kalif Young (12 canestri ) e della combo guard statunitense William Garrett (11 panieri), oltre che una rimonta completata, e poi disfatta, nel corso dell’ultimo quarto.

Troppo ampio, infatti, è stato il vantaggio che i padroni di casa del Legia Varsavia hanno saputo costruire nei primi tre periodi di gioco. Merito sopratutto all’ispiratissimo play serbo Strahinja Jovanović che, coi suoi 30 punti, si è caricato sulle spalle i suoi, permettendo alla compagine di coach Wojciech Kamiński di agguantare una vittoria in bilico fino all’ultimo secondo.

Per i legionari, da segnalare sono anche I 12 punti della guardia tiratrice americana Muhammad-Ali Abdur-Rakhman, oltreché i 9 panieri del lungo croato Jure Škifić.

Con la vittoria, Varsavia sale al quinto posto con sette vittorie e quattro sconfitte, matematicamente ancora in corsa per il primo posto, e con una partita in meno rispetto alle dirette concorrenti.

Słupsk, da parte sua, resta prima in virtù dello scontro diretto a favore su Włocławek, ma è chiamata, nella prossima giornata, ad un altro scontro diretto al vertice, questa volta con Toruń, nel quale i rossoneri di Pomerania si giocheranno gran parte delle proprie chance di diventare campioni d’inverno.

Un motore “jugoslavo” per Radom e Gdynia…

Oltre alla testa della classifica, anche la parte bassa del ranking ha visto del movimento interessante. Con la guida tecnica affidata al coach serbo Mihailo Uvalin, l’Hydrotruck Radom, trascinata dal duo ex-jugoslavo composto dal lungo serbo Danilo Ostojić e dal centro croato Filip Kraljević, ha abbandonato l’ultimo posto sconfiggendo, in casa, i campioni in carica dello Stal Ostrów Wielkopolski, anch’essi in corsa per il titolo di campioni d’inverno.

In un’altra partita al cardiopalma, decisa solamente negli ultimi secondi di gioco, l’Arka Gdynia, guidata dal coach serbo Miloš Mitrović, e trascinata dalla guardia Bartłomiej Wołoszyn, dal suo collega di reparto USA Jacobi Boykins, e dal play serbo Novak Musić, ha avuto la meglio, in uno scontro diretto per la salvezza, su Dąbrowa Górnicza.

… mentre Dąbrowa Górnicza si fa “italiana

Dal canto suo, l’MKS Dąbrowa Górnicza, che ha saputo rimettersi in corsa per evitare la retrocessione con una vittoria esterna a Szczecin la giornata precedente, ha costruito un roster interessante, molto noto al pubblico italiano, e con tanto potenziale per centrare l’obiettivo salvezza.

All’ala forte serba e capitano Milivoje Mijović, alla guardia USA Mike Lewis, ed al centro croato Josip Sobin (foto copyright:Dubiel photography), già visto in Italia alla Vanoli Cremona, la compagine di coach Jacek Winnicki, impegnata anche in Alpe Adria Cup, ha infatti messo sotto contratto l’ala statunitense Devyn Marble (ex-virtus) e il play brasiliano Caio Pacheco prelevato in prestito da Pesaro.

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

Classifica dopo 12 giornate (vittorie-sconfitte)

Czarni Słupsk 9-3 (75%)
Anwil Włocławek 9-3 (75%)
Twarde Pierniki Toruń 9-3 (75%)
Stał Ostrów Wielkopolski 9-4 (69%)
Legia Varsavia 7-4 (63%)
Zastal Zielona Góra 7-5 (58%)
King Szczecin (Stettino) 6-6 (50%)
Śląsk Wrocław (Breslavia) 6-6 (50%)
Spójna Stargard 5-6 (45%)
Astoria Bydgoszcz 5-6 (45%)
Trefl Sopot 5-7 (42%)
Arka Gdynia 5-7 (42%)
HydroTruck Radom 4-8 (33%)
Start Lublino 3-9 (25%)
MKS Dąbrowa Górnicza 3-9 (25%)
GTK Gliwice 3-9 (25%)

Condividi