Basket, Lega Adriatica. Budućnost Podgorica a valanga su Zadar

Con questo articolo riprende la copertura che Lombardi nel Mondo ha già fornito, in passato, alla Lega Adriatica di basket. Il campionato di pallacanestro che raccoglie le migliori squadre della ex Jugoslavia rappresenta una fucina di talenti cestistici spesso destinati a carriere rilevanti in Europa ed oltreoceano. Lombardi nel Mondo vi racconterà le principali partite da qui sino al termine della stagione.

La strana stagione sportiva che stiamo vivendo in tutto il mondo, caratterizzata dall’assenza di pubblico per via della Pandemia, sembra non intaccare alcune fortezze difficili da espugnare. Caso emblematico è Morača, il palazzo dello sport di Podgorica che, ad oggi, vede il Budućnost imbattuto tra le mura amiche dopo le prime 20 giornate della Lega Adriatica.

Chiamati ad affrontare Zadar, nella giornata di Sabato, 6 Marzo, i Plavi (blu in jugoslavo) di Montenegro hanno saputo far valere la legge del Morača, superando la compagine dalmata senza troppi patemi, in una partita dominata, sia nel punteggio che nel gioco, dal primo all’ultimo secondo.


A caratterizzare la vittoria del Budućnost è stata una prestazione offensiva eccellente, che ha permesso a Podgorica di mantenere gli avversari a 10 punti di distanza alla sirena di metà tempo, per poi incrementare il divario sino a 27 punti a 3 minuti dalla fine, per un totale di 98 punti segnati.

Protagonista della vittoria del Budućnost è stato Melvin Ejim, esterno canadese (già visto in Italia a Venezia e Roma) autore di 17 punti, 19 di plus minus e 23 di valutazione. Ad accompagnare Ejim sono stati l’ala forte Damian Nikolić con 15 punti, e l’ex Milano e Reggio Emilia Amedeo Della Valle con 12 punti a referto.

Per parte ospite, lecito menzionare i 17 punti della guardia Dominik Mavra, e i 15 punti del centro statunitense Chinanu Onuaku.

 

Nonostante l’incontro abbia avuto un solo padrone, la partita si preannunciava uno scontro interessante tra due compagini in salute. Il Budućnost, infatti, veniva da 4 vittorie consecutive (in casa col Partizan, poi 3 trasferte contro Borac, FMP ed Igokea), mentre i dalmati godevano, dal canto loro, di una striscia inalterata di 3 successi (in trasferta contro Krka e Split, poi tra le mura amiche contro il Partizan).

Con la vittoria di sabato, il Budućnost si conferma al 6 posto, con un record di 14 vittorie e 3 sconfitte, di una classifica temporanea, nella quale Podgorica ha 3 partite in meno rispetto alla capolista Mornar, l’altra compagine montenegrina del torneo, che vanta 16 partite vinte e 4 perse.

Zadar, dal canto suo, resta al penultimo posto in classifica, con un record di 6 vinte e 11 perse, ed una partita in meno rispetto ai diretti inseguitori del Borac, ad oggi principali candidati ai playout per la salvezza.

Budućnost Podgorica – Zadar: 98-75 (22-15, 21-18, 23-18, 32-24)

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

Condividi