Basket Europa. In Polonia lo sprint per campione d’inverno e coppa nazionale

Tre squadre, forse quattro, per un titolo senza medaglia (campione d’inverno) e sette posti per la Coppa di Polonia. Così si presenta il campionato di pallacanestro in Polonia a quattro giornate dal termine del girone di andata, dalla cui classifica dipenderà la griglia della Final Eight con la quale, tra il 17 e il 20 Febbraio, sarà aggiudicata la Coppa Nazionale.

Oltre a Lublino, qualificata di diritto in quanto squadra ospitante, a discapito di una classifica che vede la compagine amaranto arenata nella bassa classifica, a prendere parte alla Coppa di Polonia saranno, infatti, le prime sette classificate al giro di boa della stagione regolare.

Sicure (quasi) della qualificazione alla Coppa di Polonia sono le tre pretendenti al titolo di campione d’inverno, ad oggi appaiate in testa alla classifica, con 8 vittorie e 2 sconfitte, nonostante i pronostici avessero previsto, per ciascuna di esse, una stagione caratterizzata dalla lotta per non retrocedere.

La squadra del terzetto di testa che dà maggiori certezze sono i Czarni Słupsk, compagine neopromossa che coach Mantas Česnauskis ha saputo costruire mediante l’integrazione di un nucleo di soli quattro atleti nordamericani ad un gruppo di giocatori autoctoni di assoluto interesse. I canadesi Marek Klassen e Kalif Young, rispettivamente playmaker e centro titolare, e gli statunitensi William Garrett, Beau Beech, rispettivamente combo guard e ala forte, sono i perni della compagine rossonera, assieme alle guardie Jakub Musiał e Bartosz Jankowski, e ai lunghi Dawid Słupiński, Mikołaj Witliński nel reparto polacchi.

Oltre ad avere espresso una proposta cestistica finora caratterizzata da solidità, maturità e concretezza, Słupsk si trova ad affrontare un calendario particolarmente agevole, anche se non privo di ostacoli, nelle ultime giornate del girone di andata: partita casalinga contro Sopot, trasferta a Varsavia, scontro di vertice in casa contro Toruń, e due partite davanti al pubblico amico contro Gliwice e Stargard.

Altra squadra del gruppo di testa in corsa per il titolo di campione d’inverno è l’Anwil Włocławek, la cui proposta cestistica si basa su un nucleo di giocatori americani: le guardie Kyndall Dykes (attualmente a riposo per infortunio), e Jonah Mathews, il lungo Luke Petrasek e l’ala James Bell. Oltre a costoro, cruciale nel gioco di Włocławek è Kamil Łączyński, playmaker polacco a cui coach Przemysław Fransukiewicz ha affidato la regia.

Nelle ultime giornate del girone di andata, la compagine bianco-verde-blu, chiamata a riscattare una stagione scorsa passata al di sotto delle aspettative, si trova ad affrontare due trasferte consecutive a Varsavia e a Toruń, seguite da una partita casalinga contro Gliwice, una trasferta a Stargard, ed un match davanti al proprio pubblico contro Radom.

Altra squadra saggiamente costruita durante la fase di preparazione, nonostante un budget limitato, sono i Twarde Pierniki Toruń, che il coach croato Ivica Skelin ha costruito attorno all’esplosivo playmaker statunitense Maurice Watson, senza dubbio tra i giocatori più in forma in assoluto della stagione, e all’ala franco-polacca Aaron Cel. La guardia canadese Jahenns Manigat, il centro USA Trevor Thompson, e l’esterno statunitense James Eads sono, assieme al play Michał Samsonowicz e al centro Szymon Janczak il nucleo delle rotazioni dei copernicani.

Nelle ultime giornate del girone di andata, Toruń affronterà un calendario abbastanza complicato, con un impegno in casa contro Gdynia, due big match al vertice della classifica contro Włocławek in casa e contro Słupsk in trasferta, seguiti da un partita casalinga contro Szczecin, ed una trasferta a Dąbrowa Górnicza.

Quarto incomodo al terzetto di testa potrebbero essere i campioni in carica dello Stal Ostrów Wielkopolski, ad oggi quarta forza del campionato con sette vittorie e tre sconfitte.

La squadra allenata dal coach della nazionale polacca, Igor Miličić, a dispetto dell’incarico del suo allenatore in seno alla rappresentativa, complice anche l’infortunio al centro della nazionale, Damian Kulig, propone un roster fortemente dipendente da un nucleo di atleti statunitensi: il playmaker con recente esperienza NBA Kobi Simmons, gli esterni Trey Drechsel, James Florence e James Palmer Jr., oltre ai lunghi Michael Young e Denzel Andersson.

Nelle prossime partite, Ostrów Wielkopolski affronterà un calendario tutto sommato abbordabile: doppio impegno casalingo contro Stargard e Zielona Góra, doppia trasferta a Radom e Lublino, ultima partita contro Gdynia davanti al pubblico amico.

Le altre candidate alla Final Eight

Per quanto riguarda i tre restanti posti disponibili per la coppa di Polonia, cinque sono le squadre favorite per strappare un biglietto per la Final Eight di Lublino.

I vicecampioni in carica del Zastal Zielona Góra, attualmente quinta forza del campionato con un bilancio di sei vittorie e quattro sconfitte, sono tornati ad esprimere un gioco soddisfacente dopo un avvio di stagione col freno a mano tirato.

La compagine allenata dal coach serbo Oliver Vidin propone una pallacanestro incentrata su due giocatori anch’essi provenienti dalla Serbia, come la guardia tiratrice Nemanja Nenadić e il centro Dragan Apić, assieme all’esterno polacco-tedesco David Brembly, il lungo USA Tony Meier e l’ala Jarosław Zyskowski, mentre la regia è affidata al play statunitense Branden Frazier campione di EuroCup della scorsa stagione col Monaco.

Zielona Góra avrà ben quattro trasferte consecutive, a Ostrów Wielkopolski, Lublino, Gdynia e Bydgoszcz, per poi chiudere il girone di andata in casa contro Varsavia.

I Wilki Morskie Szczecin, appaiati in classifica al quinto posto col medesimo record di Zielona Góra, sono un’altra compagine in odore di qualificazione alla coppa di Polonia, grazie sopratutto ai risultati positivi che i rossoblu hanno saputo collezionare dall’arrivo sulla panchina panchina coach Arkadiusz Miłoszewski.

Nel roster di Szczecin, a risaltare sono il neopromosso play della nazionale polacca Jakub Schenk, la guardia Paweł Kikowski, il lungo perimetrale USA Stacy Davis, e il centro serbo Đoko Šalić.

Nelle ultime partite del girone di andata, Szczecin incontrerà Dąbrowa Górnicza in casa, Sopot in trasferta, Varsavia tra le mura amiche, Torun fuori casa, e Gliwice davanti al proprio pubblico.

Altra squadra rinvigorita dal cambio allenatore è lo Śląsk Wrocław, che, con un bilancio di cinque vittorie e sei sconfitte, non può dirsi ancora del tutto fuori dai giochi, sopratutto in virtù dei risultati utili consecutivi che i verde-bianco-rossi sono riusciti ad ottenere sotto la guida tecnica del leggendario coach sloveno Andrej Urlep.

A guidare il gioco di Wrocław, sul campo, è il play statunitense Travis Trice, neoacquisto aggiuntosi, di recente, alla guardia statunitense Kodi Justice, all’ala croata Ivan Ramljak, al lungo turco Kerem Kanter, e al centro USA Cyril Langevine, oltreché ad un parco polacchi di tutto rispetto, composto dalle guardie Łukasz Kolenda e Jakub Karolak, e dai lunghi Aleksander DziewaMichał Gabiński.

Con una partita in meno da disputare rispetto alle dirette concorrenti per la qualificazione alla coppa nazionale, Wrocław avrà comunque un calendario sulla carta favorevole: due partite casalinghe contro Gliwice e Stargard, trasferta a Radom ed impegno finale contro Lublin davanti al pubblico amico.

Oltre a Zielona Góra, Szczecin e Wrocław, in lizza per la Final Eight di Lublino vi sono anche il Legia Varsavia, settimo in classifica con cinque vittorie e quattro sconfitte, e la Spójna Stargard, ottava forza del campionato con un bilancio di cinque vittorie ed altrettante sconfitte.

Il Trefl Sopot, decimo in classifica, con quattro successi e sei sconfitte, potrebbe ancora rientrare nel discorso qualificazione qualora, nelle prossime partite, la compagine giallonera dovesse riuscire ad invertire un tre negativo, che la ha vista raccogliere solo una vittoria nelle ultime cinque partite di campionato.

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

* Si ringrazia il club MKS Dąbrowa Górnicza per la collaborazione professionale.

Classifica dopo 10 giornate (vittorie-sconfitte)

Czarni Słupsk 8-2
Anwil Włocławek 8-2
Twarde Pierniki Toruń 8-2
Stał Ostrów Wielkopolski 7-3
Zastal Zielona Góra 6-4
King Szczecin (Stettino) 6-4
Legia Varsavia 5-4
Spójna Stargard 5-5
Śląsk Wrocław (Breslavia) 5-6
Trefl Sopot 4-6
Astoria Bydgoszcz 4-6
Arka Gdynia 3-6
GTK Gliwice 3-7
Start Lublino 3-7
HydroTruck Radom 3-8
MKS Dąbrowa Górnicza 2-8

Condividi