In 150 per il «bikepride» d’autunno — Lombardi nel Mondo

In 150 per il «bikepride» d’autunno

Giro per Pavia in bicicletta per segnalare i punti critici della città

 

Un allegro trillare di campanelli ha invaso Piazza Leonardo da Vinci trasformata in piazza della Bicicletta con tanto di intitolazione. Si è svolto infatti nel pomeriggio di sabato 13 ottobre, il “Bike Pride”, la pedalata ecologica, organizzata da Legambiente, Ciclofficina popolare e Movimento salva ciclisti. “Con questa manifestazione –ha spiegato Paolo Colucci di Ciclofficina -, vogliamo sensibilizzare il comune riguardo la manutenzione e lo stato delle piste ciclabili, spesso scollegate tra loro, in cattive condizioni e alcune volte inagibili”. Il gruppo di ciclisti, una volta lasciata Piazza da Vinci, goliardicamente ribattezzata piazza della Bicicletta, si è spostato verso i punti più critici e pericolosi per gli amanti delle due ruote a pedali.”Durante la pedalata – ha aggiunto Colucci – ci fermeremo in punti per noi poco sicuri, come Lungo Ticino, via Tasso e Porta Garibaldi per posare dei finti cartelli stradali, al fine di sottolineare i rischi a cui ogni giorno siamo esposti. Inoltre riteniamo sia impensabile che tra Pavia e San Martino, non ci sia un tratto riservato alle biciclette”. “La nostra è una città piccola, ma con un alto numero di incidenti – ha ricordato Giovanni Fustilla, presidente di Legambiente Pavia, circolo Barcé – si deve fare qualcosa, il comune deve incentivare e migliorare i tratti ciclabili. In certi punti questi finiscono davanti a muri o nel mezzo di incroci, non è ammissibile”. Tanti i partecipanti, bambini, giovani e adulti, tutti decisi a sottolineare l’importanza della giornata e delle richieste. “Ci piacerebbe – ha dichiarato Ilaria Cobianchi –, che ci fosse maggior attenzione a chi come noi cerca di incoraggiare l’uso della bici rispetto alla macchina”. “Si tratta di un modo per vivere ancora di più a contatto con Pavia – spiega Margherita, con il papà Giuseppe – sono felicissima”. Mercoledì sera il gruppo si dà invece appuntamento in Sala San Martino Tour alle 21, per un incontro con gli amministratori comunali, con lo scopo discutere e ascoltare le proposte per un miglioramento della situazione.

 fonte: la provincia pavese

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

lunedì 27 Gennaio, 2020