Cartoline (37) — Lombardi nel Mondo

Cartoline (37)

La famiglia Giulini, originaria di Torno (Como), è all’origine dell’importante polo chimico di Ludwigshafen e Mannheim, la cui nascita risale alla prima metà del 1800
Cartoline (37)

Giulini – Marchio

Il 9 aprile 1823 Antonio Domenico Giulini (1761 – 1836), con il nipote Paolo (27.2.1796 – 2.8.1876), acquista il Grohe Hof nei pressi di Mannheim per avviare un impianto di acido solforico (da zolfo proveniente dalla Sicilia). Paolo Giulini aveva già avuto un periodo di formazione e apprendistato nella società Maggi – Grasselli & Comp. di Mannheim (impresa che si occupava del commercio di articoli coloniali) e che nel 1824 passerà sotto il controllo dei fratelli Paolo e Giovanni Battista Giulini. Nel 1834 cedono il settore della vendita al dettaglio e all’ingrosso alla ditta Bassermann & Compagnie.

Grohe Hof è la prima cellula della ditta Fratelli Giulini GmbH, Mannheim – in seguito Ludwigshafen am Rhein. Segue la produzione di allume e vetriolo. Dal 1837 anche di soda. I Giulini avviano nella regione di Mannheim e Ludwigshafen l’importante, ancora oggi, settore dell’industria chimica.

Nel 1842 sorge una filiale a Norimberga.

Nel 1851-1852 viene costruita una nuova fabbrica sulla riva sinistra del Reno, a Ludwigshafen, dopo aver venduto gli stabilimenti di Norimberga e Mannheim. Ricordiamo che nel 1851 Ludwigshafen contava 900 abitanti.

Tra il 1800 e il 1900 viene inserita la produzione di concime fosfatico, acido fosforoso e derivati dall‘alluminio. Nel 1903, a 45 anni, sarà Georg Giulini a prendere la direzione della ditta che presto si specializza in alluminio. In breve tempo, grazie alle esperienze del passato in questo settore, Georg Giulini viene chiamato «il re dell’alluminio». Nei primi decenni del XX secolo la Giulini GmbH si espande in Croazia, Slovenia, Svizzera, Francia, Belgio e Norvegia.

Seguono decenni di intensa attività nel settore chimico e il superamento di due critici momenti, a seguito dei due conflitti mondiali. Drammatico, per le distruzioni e per l’impiego massiccio di lavoratori coatti, il periodo 1940-1945.

Dopo il secondo conflitto mondiale inizia la produzione di preparati e materie prime per l’industria farmaceutica, il trattamento delle acque, l’industria cartaria e alimentare.

 

 

Cartoline, rubrica a cura di L. Rossi (Bochum)

www.luigi-rossi.com

 

«Cartoline» desidera proporre, a chi segue Lombardi nel Mondo, momenti e avvenimenti, curiosità e personaggi, opere e luoghi legati alla storia della presenza italiana e lombarda nel mondo e dell’immigrazione.

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020