Il catamarano fatto di bottiglie riciclate arriva a Sydney — Lombardi nel Mondo

Il catamarano fatto di bottiglie riciclate arriva a Sydney

Si è concluso con successo il viaggio del Plastiki, partito dagli USA a marzo. Un viaggio di 11.000 miglia per sensibilizzare sull’inquinamento. Il catamarano Plastiki ha terminato il proprio viaggio attraccando a Sydney, in Australia

Si è concluso con successo il viaggio del Plastiki, partito dagli USA a marzo. Un viaggio di 11.000 miglia per sensibilizzare sull’inquinamento. Il catamarano Plastiki ha terminato il proprio viaggio attraccando a Sydney, in Australia, dopo essere partito da Sausalito, in California (USA), lo scorso 20 marzo e aver percorso 11.000 miglia. La notizia è interessante perché Plastiki non è un’imbarcazione tradizionale: è costituito da più di 12.000 bottiglie di plastica recuperate dal mare, pulite e tenute insieme per formare lo scafo grazie a un materiale plastico di nuove concezione e completamente riciclabile, il Seretex.

A guidare l’impresa, compiuta da sei persone, David de Rothschild, erede della famosa famiglia di banchieri mosso dall’urgenza di inviare un segnale forte sullo stato attuale dell’inquinamento marittimo in particolare e sulle condizioni del nostro pianeta in generale.

L’idea di utilizzare bottiglie di plastica quale materiale per la costruzione di Plastiki è servita proprio a questo: ricordare al mondo come la maggior parte delle bottiglie di plastica non sia riciclata, e finisca generalmente con l’inquinare mari, laghi e fiumi.  “Se vogliamo davvero passare da un pianeta 1.0 a un pianeta 2.0” – ha commentato Rothschild dopo essere arrivato in Australia, dove è stato accolto dall’ambasciatore americano – “dobbiamo smetterla di parlare e iniziare a darci da fare”.

Plastiki, a detta del suo equipaggio, ha superato brillantemente la prova; equipaggiato con soluzioni tecnologiche avanzate ed ecologiche – tra cui pannelli solari flessibili e un sistema di riciclaggio dell’urina, trasformata in acqua – ha sostenuto una tempesta e un vento a 63 nodi.

[ZEUS News – www.zeusnews.com – 26-07-2010]

 

 

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020