Antonio Tabucchi ha boicottato la Festa del Libro di Paraty — Lombardi nel Mondo

Antonio Tabucchi ha boicottato la Festa del Libro di Paraty

Il Boicottaggio di Antonio Tabucchi alla Flip – Festa letteraria Internazionale di Paraty – in protesta contro la decisione del govero brasiliano di non estraditare Cesare Battisti, ha ricevuto l’appoggio di due intellettuali inizialmente contrari all’attitudine di Tabucchi

Il Boicottaggio di Antonio Tabucchi alla Flip [Festa letteraria Internazionale di Paraty] in protesta contro la decisione del govero brasiliano di non estraditare Cesare Battisti, ha ricevuto l’appoggio di due  intellettuali inizialmente contrari all’attitudine di Tabucchi. Si tratta del rinomato psicanalista Contardo Calligaris, connazionale di Tabucchi, e dello scrittore brasiliano Ignácio de Loyola Brandão, che da decenni è amico dell’autore [di Tabucchi]

Calligaris, che vive in Brasile e scrive su Folha de São Paulo, oltre ad esser autore di due romanzi, è stato il primo a toccar l’argomento subito dopo l’inizio del suo discorso [in occasione della Flip alla quale ha partecipato]. Per difendere il processo che ha condannato Battisti all’ergastolo per l’assassinio di quattro persone, Calligaris ha elogiato la Giustizia Italiana, ricordandone l’impegno contro il crimine organizzato. In seguito ha detto che se fosse vissuto in Italia come Tabucchi probabilmente avrebbe preso la stessa decisione. “Sono solidale con la sua decisione” ha aggiunto Brandão tra gli applausi dei presenti, “siamo amici da quando anni addietro Tabucchi ha tradotto in italiano il mio libro Zero”.

 

Fonte Prosaonline

 

La nona Festa Internazionale di Paraty (RJ) è durata dal 6 al 10 luglio, ha acquisito negli anni uno spazio importante nel panorama culturale brasiliano e latinoamericano. Antonio Tabucchi, rinomato ed apprezzatissimo autore italiano, era atteso come uno degli ospiti di maggior peso.

Di Tabucchi il pubblico brasiliano ha apprezzato molto il romanzo Sostiene Pereira del 1994. Gli altri due autori nominati nel testo sono anch’essi molto conosciuti. L’italiano Contardo Calligaris, radicato in Brasile, ha pubblicato ultimamente “La donna in rosso e bianco” (2011) cavalcando  il successo di “Racconto d’Amore” del 2008. Ignácio de Loyola Brandão, con alle spalle una grandisima carriera, ha pubblicato quest’anno “Il bambino che domandava” e lo scorso anno la biografia della recentemente scomparsa Ruth Cardoso, ex moglie del Presidente Fernando Henrique Cardoso, sottolineandone l’impegno nel sociale che è sempre stato il cavallo di battaglia della determinata ex prima dama brasiliana

 

Inviato da Marco Stella

Portale dei Lombardi nel Mondo

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020