Expo 2015, presentato in triennale il concept del Padiglione Italia — Lombardi nel Mondo

Expo 2015, presentato in triennale il concept del Padiglione Italia

Nel corso del Workshop “Disegnare l’Italia” Diana Bracco, commissario generale per il padiglione Italia e presidente di Expo 2015, ha illustrato l’idea creativa alla base della gara architettonica per la realizzazione della “Casa italiana”

”Abbiamo deciso – afferma Bracco – di lanciare entro il 30 novembre una Gara europea per la progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva del Padiglione Italia che si sviluppera’ lungo il Cardo”. Insieme a lei, Marco Balich, il creativo italiano specializzato in grandi eventi che ha progettato il concept dedicato al tema dell’Expo: ”Sono onorato – dice – che le idee che ho offerto al mio Paese siano state accettate”.
L’incontro si è aperto con i saluti di Roberto Formigoni, Commissario Generale dell’Expo Milano 2015, Giuliano Pisapia, Commissario Straordinario del Governo per Expo Milano 2015, Paolo Peluffo, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Claudio De Albertis, Presidente della Triennale ed è proseguito con gli interventi di Giuseppe Sala, Amministratore Delegato di Expo 2015.
”Oggi – spiega quest’ultimo – è una giornata molto importante per Expo Milano 2015. Questa mattina la Cina ha firmato il contratto di partecipazione. Ora siamo qui per presentare il Padiglione Italia in cui prende una fisionomia ancora piu’ concreta la volonta’ del nostro Paese di guidare la sfida lanciata dal tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”’.
Per Diana Bracco, padiglione Italia dovrà essere una vera e propria ”vetrina del sistema Italia”. ”Vogliamo – continua – che il nostro Padiglione, che si sviluppera’ su tutto
il Cardo, sia un ponte tra le eccellenze italiane e quelle del resto del mondo. I grandi eventi curati da Marco Balich in tanti anni in Italia e all’estero hanno sempre avuto la caratteristica di coniugare valori e contenuti alti con emozioni coinvolgenti per tutti. Ecco perché – conclude – credo che sia la persona giusta”.

 

(Adnkronos)

 

“Antitrionfale, tecnologico, mediatico, vivo”. E un luogo-icona capace di offrire la magia di un viaggio dentro l’Italia. Questo dovrebbe essere il padiglione italiano di
Expo 2015 secondo il concept, che è stato presentato a Milano. Marco Balich, creativo di fama internazionale, ha spiegato cosa sarà richiesto agli architetti che parteciperanno al bando che sarà pubblicato il 30 novembre. “Ai giovani talenti – ha detto – chiediamo un’opera che deve rimanere per sempre nel nostro territorio, un’icona fortissima, simbolo e orgoglio per milanesi e italiani. Non vogliamo una grande firma che sigli il finale di architetto o di designer, ma che abbia in sé il concetto di vivaio: luogo dove far germogliare”. Balich insiste sul concept guida di “vivaio”, legato a quello dell'”albero della vita”.”Abbiamo pensato che il simbolo dell’albero della vita -ha sppiegato Balich – che è antichissimo e raccoglie il fare delle persone innestato sul vivaio possa fare una miscela meravigliosa. Speriamo che sia stimolante per i nostri architetti”.

(TMNews)

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020