Consiglio Regionale, premiate le squadre di calcio lombarde vincenti nel 2024

Inter, Atalanta, Como, Mantova e Alcione: premiazione in Aula

 

Riconoscimento a cinque squadre lombarde che si sono distinte nella stagione calcistica appena conclusasi

Federico Romani: “Fare sport significa allenarsi alla vita: le vittorie di questi club sono uno stimolo per lo sport di base e per i nostri giovani”

 

Milano, 9 luglio 2024 – Inter, Atalanta, Como, Mantova e Alcione: le cinque squadre professionistiche lombarde che si sono distinte nella stagione calcistica appena conclusasi sono state premiate questa mattina in Consiglio regionale, prima dell’inizio della seduta.

Determinazione e costanza sono le “armi” messe in campo da Inter, Atalanta, Como, Mantova e Alcione perché si riesce ad arrivare fino in fondo solo se si ha ben presente l’obiettivo – ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale Federico Romani -. È il più bel messaggio che queste squadre ci hanno dato in questa stagione. Fare sport significa allenarsi alla vita: lo sport è sacrificio e rispetto delle regole, passione e determinazione. Si tratta di un percorso etico e sociale in cui le famiglie e le società sportive, soprattutto quelle di base, devono sentirsi coinvolte in prima persona, e nel quale le società professionistiche per la loro importanza e visibilità rivestono un ruolo fondamentale a cui non possono e non devono mai sottrarsi”.

 

L’Inter è stata premiata per il suo ventesimo titolo di campione d’Italia, lo scudetto della “seconda stella”; l’Atalanta per la conquista del suo primo titolo europeo, l’Europa League; il Como 1901 per la promozione in Serie A dopo ventuno anni; il Mantova 1911 per il ritorno in Serie B dopo quattordici anni; l’Alcione Milano per il suo ingresso nel calcio professionistico conquistando dopo 72 anni di storia la promozione in Lega Pro.

 

La cerimonia è stata aperta dagli interventi del Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Federico Romani e del Vice Presidente della Giunta regionale Marco Alparone.

Per l’Inter è intervenuto il Presidente Giuseppe Marotta; per l’Atalanta il Direttore Generale Umberto Marino; per il Como 1907 l’Amministratore Delegato Francesco Terrazzani con l’allenatore Osian Wyn Roberts; per il Mantova 1911 il responsabile dell’Area Scouting Vincenzo Talluto; per l’Alcione Milano i Presidenti Marcello Montini e Giulio Gallazzi.

 

 

Al termine della cerimonia di premiazione Giuseppe Marotta ha consegnato una maglia dell’Inter autografata alla giovane Elisa, grande tifosa neroazzurra, in cura presso l’Istituto dei Tumori di Milano per un osteosarcoma, un tumore che colpisce lo scheletro. “Elisa – ha evidenziato Federico Romanista giocando una partita impegnativa contro la sua malattia con la stessa forza, lo stesso coraggio e la stessa determinazione dei campioni che vestono i colori delle squadre che abbiamo premiato oggi”.

Elisa in questo percorso ha al suo fianco l’associazione “Insieme per Fily” Onlus, fondata da Antonio Finocchio poco dopo la morte di suo figlio Filippo, che in collaborazione con l’Istituto dei Tumori promuove iniziative e progetti per sostenere la ricerca contro l’osteosarcoma, un tumore delle ossa che si manifesta soprattutto in bambini e adolescenti e che, secondo i dati dell’Airc, ogni anno, in Italia, colpisce circa 110-125 persone.

 

La premiazione del Mantova 1911 con il responsabile dell’Area Scouting Vincenzo Talluto; promosso in Serie B
Condividi