Expo 2015: Aderisce Corea Del Sud, 70 Partecipanti Ufficiali. La soddisfazione di Formigoni — Lombardi nel Mondo

Expo 2015: Aderisce Corea Del Sud, 70 Partecipanti Ufficiali. La soddisfazione di Formigoni

La Corea del Sud aderisce a Expo 2015 e salgono cosi’ a 70 i Paesi che parteciperanno ufficialmente all’Esposizione Universale di Milano. La Repubblica di Corea e’ uno dei dieci Paesi ritenuti prioritari per l’evento del 2015

Quanto alla Corea del Sud “e’ uno dei dieci paesi che abbiamo ritenuto prioritari per l’Expo del 2015, e’ sede di numerose multinazionali attive nel campo dell’elettronica ed e’ anche il paese che dal maggio all’agosto del 2012 ospitera’ il cosiddetto Expo intermedio”. “Prosegue a spron battuto, quindi, l’adesione di tanti paesi -osserva il governatore lombardo- e siamo molto soddisfatti perche’ tutto cio’ conferma l’attrattivita’ che il sistema lombardia e l’Italia hanno ancora nel mondo e questo e’ un segnale di fiducia molto importante”.

 

La societa’ si attende anche significative ricadute occupazionali: “da qui al 2020 -spiega Formigoni- ci sara’ una media di 60mila persone occupate a tempo pieno sul territorio in seguito ad Expo e negli anni a ridosso l’evento, vale a dire nel 2014 e nel 2015, saranno 130 mila. Quindi un aumento secco di posti di lavoro. Dopodiche’ -aggiunge- noi puntiamo a coinvolgere sempre di piu’ il sistema delle imprese e le realta’ produttive che avranno nell’Expo la possibilita’ di una grande vetrina. Vediamo quindi con piacere -sottolinea- che realta’ imprenditoriali credono in Expo e ci scommettono. L’ultimo caso e’ quello di Cisco che versa alcune decine di milioni di euro per infrastrutturare telematicamente tutta la zona, cosi’ come prima c’era stata Telecom Italia che aveva vinto una gara da 43 milioni di euro”.

 

L’intervento di aziende di questo calibro, secondo il commissario ”e’ la dimostrazione che i privati avrebbero accettato di coinvolgersi in Expo e che non avremmo potuto contare solo su risorse pubbliche. I privati -sottolinea- vengono non a fare i mecenati o gli sponsor ma a diventare soci del programma di crescita”. Nessuna frenata, quindi, secondo Formigoni nonostante la crisi ma anzi “questi ultimi due fatti dimostrano che, nonostante le difficolta’ del momento, Expo e’ percepito come un fattore su cui scommettere e su cui investire”.

fonta: Adnkronos

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020