Made in Italy: a San Paolo Festival economia creativa — Lombardi nel Mondo

Made in Italy: a San Paolo Festival economia creativa

Il Festival dell’Economia Creativa- Italia S/A, è un evento che dal 5 al 7 novembre prossimi a San Paolo (Brasile), racconterà le esperienze delle aziende creative italiane che hanno saputo trasformare la loro cultura in innovazione e prodotto.

Cuore economico del Sudamerica con un Pil che lo pone all’ottavo posto fra le potenze economiche mondiali e con un tasso di crescita che lo porterà fra i primi cinque posti nel giro di 10 anni. Uno fra i territori più ricchi di materie prime con un potenziale turistico e di business in costante aumento, trainato dalle prospettive dei mondiali di calcio 2014 e delle Olimpiadi del 2016. Il Brasile è oggi un’opportunità da non perdere, sebbene sia un mercato difficile, dove vi è una competizione agguerrita da parte di produttori locali in molte delle industrie in cui il nostro paese eccelle (moda, arredamento, alimentare) e un livello di protezione alle importazioni certamente molto alto.

Da queste considerazioni nasce il Festival dell’Economia Creativa- Italia S/A, un evento che, dal 5 al 7 novembre prossimi a San Paolo, racconterà le esperienze delle aziende creative italiane che hanno saputo trasformare la loro cultura in innovazione e prodotto. Tre giorni di eventi, mostre, esposizioni e meeting, per mettere in dialogo importanti protagonisti dell’eccellenza creativa e industriale italiana e un selezionato pubblico brasiliano. Il progetto è curato da Diomedea, società di ricerca e comunicazione che lavora con istituzioni e aziende europee e brasiliane nel mondo della moda e del design e promosso da Brazil S/A, società che ormai da quattro anni realizza, durante la design week milanese, un evento/mostra sulla cultura e le tendenze del design brasiliano.

“L’Italia, la sua cultura, il suo design – afferma Enrico Cietta, senior partner di Diomedea – ha da sempre un enorme appeal sui brasiliani, anche in relazione al fatto che in questi elementi ritrovano principi comuni alla loro cultura di origine europea. Eppure, oggi, il design italiano e più in generale il made in Italy, è sempre meno percepito come avanguardia. E’ associato all’eleganza, ma non all’innovazione. Siamo convinti di essere ancora in tempo a invertire questa percezione attraverso il racconto di imprese non solo creative ma che hanno anche saputo essere innovative nella creatività. Vogliamo raccontare il sistema dei territori italiani e di quelle imprese che rappresentano i campioni nascosti del saper fare italiano”.

L’evento sarà il momento per avviare rapporti di collaborazione finalizzati al business, senza dimenticare che sono oltre 425.000 i turisti brasiliani che visitano annualmente l’Italia e che spendono in media più di Indiani e Cinesi. Un’occasione di business in più per le aziende italiane.

Fonte: www.agenord.it

Document Actions

Share |


Lascia un commento

lunedì 27 Gennaio, 2020