Consigli per chi viaggia in Venezuela — Lombardi nel Mondo

Consigli per chi viaggia in Venezuela

Con l’approssimarsi delle elezioni politiche in Venezuela che avranno luogo il 26 settembre potrebbero verificarsi – nel periodo pre e post elettorale – episodi di turbativa dell’ordine pubblico. Si raccomanda, pertanto, ai connazionali che dovessero recarsi nel Paese di adottare misure di cautela, evitando, luoghi di eventuali manifestazioni

Con l’approssimarsi delle elezioni politiche in Venezuela che avranno luogo il 26 settembre potrebbero verificarsi – nel periodo pre e post elettorale – episodi di turbativa dell’ordine pubblico. Si raccomanda, pertanto, ai connazionali che dovessero recarsi nel Paese di adottare misure di cautela, evitando, luoghi di eventuali manifestazioni.

 

La situazione di sicurezza nel Paese è molto precaria, con fenomeni di criminalità molto diffusi (aggressioni, anche violente, a scopo di rapina).

Negli ultimi anni sono considerevolmente aumentati i sequestri di persona a scopo di estorsione, anche a danno di stranieri e di cittadini italiani residenti. Tale fenomeno è particolarmente diffuso nelle zone al confine con la Colombia (Stati di Zulia, Tachira ed Apure, dove si sconsigliano viaggi non necessari), e, in diversa misura, in molte aree del Paese, compresa la capitale, dove sono in forte crescita anche casi di “sequestro lampo”.

 

Particolarmente interessate da episodi delinquenziali sono la città di Caracas (dove è pericoloso anche il tragitto che conduce dall’aeroporto al centro città, che si sconsiglia di percorrere durante le ore notturne) e le principali città del Paese. Anche nell’isola di Margarita, importante meta turistica, si è registrato negli ultimi tempi un peggioramento delle condizioni di sicurezza con gravi episodi di criminalità che hanno coinvolto anche cittadini stranieri. 

 

Alla luce di quanto precede, si consiglia ai connazionali che intendano recarsi in Venezuela di adottare particolare cautela negli spostamenti, soprattutto nelle ore notturne, sia nella capitale, sia nel resto del territorio.

Si raccomanda inoltre, qualora si abbia intenzione di effettuare escursioni nei principali siti turistici all’interno del Paese (che presentano spesso un certo grado di rischio per le condizioni ambientali o per il livello delle infrastrutture), di affidarsi ad agenzie turistiche e a Tour Operator di comprovata esperienza e professionalità, che siano in grado di prospettare con chiarezza le condizioni logistiche e di sicurezza che si dovranno affrontare.

Si consiglia, inoltre, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare sul sito www.dovesiamonelmondo.it e di sottoscrivere un’assicurazione che copra anche le spese sanitarie e l’eventuale trasferimento aereo in altro Paese o il rimpatrio del malato.

 

Sono stati segnalati atti di pirateria a danno di diportisti nelle acque delle isole prospicienti il Venezuela. Si consiglia, pertanto, ai connazionali di prestare la massima cautela durante le escursioni nei mari caraibici.

 

Nella stagione delle piogge (corrispondente approssimativamente ai mesi da maggio a settembre) sono assai frequenti temporali (anche improvvisi) di forte intensità che possono creare gravi disagi alla circolazione e, nei casi peggiori, provocare situazioni di emergenza. Durante tale periodo si consiglia di tenersi informati attraverso i mass media e di seguire le eventuali indicazioni fornite dalle Autorità locali. Informazioni aggiornate su eventuali cicloni vengono segnalati alla voce “Allarmi meteo” del FOCUS sull’home page di questo sito.

 

Vedere voci “Sicurezza” e “Sanità”.

Si registra un notevole incremento nella diffusione della dengue, anche in forma emorragica, dovuta alla puntura di zanzare infette. Si consiglia, pertanto, di adottare, durante la permanenza, misure preventive contro le punture di zanzara indicate alla voce

 

Fonte: Focus

Document Actions

Share |


Lascia un commento

martedì 28 Gennaio, 2020