Quattro maestri del Lavoro Stella per i valtellinesi — Lombardi nel Mondo

Quattro maestri del Lavoro Stella per i valtellinesi

MILANO – Quattro nuovi Maestri del Lavoro per la provincia di Sondrio. Mercoledì, infatti, in occasione della Festa del Lavoro, la cerimonia si è svolta al Centro congressi della Provincia di Milano.

Alla presenza di autorità civili, militari e religiose, si è svolta così la tradizionale e suggestiva cerimonia della consegna della “Stella al merito del lavoro” a 134 nuovi Maestri del lavoro lombardi. Tra questi anche quattro valtellinesi: Luigino Negri, ragioniere, 38 anni di servizio a Sondrio, come dirigente della Banca Popolare di Sondrio; Giuseppina Osmetti, 29 anni di servizio, e Pieralda Lorenza Terzaghi, 27 anni di servizio, dirigenti alla Bieffe Medital di Grosotto; Salvatore Verna, 27 anni di servizio, impiegato alle Poste di Bormio.

 

I nuovi insigniti erano accompagnati da familiari e da una rappresentanza del Consolato provinciale di Sondrio dei Maestri del Lavoro formata dal console Mario Erba e dalla viceconsole Ornella Moroni.

 

Alla solennità sono intervenuti il prefetto di Milano, Camillo Andreana, in rappresentanza del governo; Antonio Marcianò, direttore della Direzione regionale del Lavoro; Francesco De Sanctis, direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale per la Lombardia; Luigi Vergani, Console regionale lombardo della Federazione maestri del lavoro d’Italia; Rosario Alessandrello, presidente del gruppo lombardo dei Cavalieri del Lavoro; Lucia De Cesaris, vicesindaco di Milano; Bruno Dapei, presidente del Consiglio provinciale di Milano; Valentina Aprea, assessore all’Istruzione, formazione e lavoro della Regione Lombardia; Norberto Scalamandré, rappresentante dell’Anla.

 

Tra i presenti alla cerimonia vi era pure Salvatore Angieri, viceprefetto vicario di Sondrio, che si è poi intrattenuto con i nuovi Maestri del Lavoro valtellinesi e i loro accompagnatori. L’onorificenza è conferita con decreto del presidente della Repubblica alle persone che durante la loro esperienza lavorativa si sono particolarmente distinte per meriti di perizia, laboriosità, condotta morale e anzianità di occupazione.

fonte: la provincia di sondrio

Document Actions

Share |


Lascia un commento

lunedì 27 Gennaio, 2020