Lega Adriatica di basket. La Crvena Zvezda supera di carattere l’Igokea e resta in scia del Budućnost

Qualora nelle semifinali della Lega Adriatica (che corrispondono al primo turno dei playoff) dovessimo ritrovare le stesse due squadre, come probabile, lo spettacolo, le emozioni, ed anche una buona dose di nervi sono garantiti. È, infatti, solo con una rimonta consumatasi nell’ultimo quarto che la Crvena Zvezda è riuscita ad avere la meglio del l’Igokea Laktaši nel match clou della 25esima giornata del campionato che raccoglie il meglio della pallacanestro jugoslava.

Messa sotto sia nel gioco che nel punteggio alla pausa lunga, con gli ospiti avanti di ben 12 lunghezze, dopo un parziale di 9:0 messo a segno nel secondo quarto, i padroni di casa hanno saputo chiudere il terzo quarto sul 43:49 di svantaggio, guidati da un ispirato Corey Walden.

Successivamente, la compagine di Coach Dejan Radonjić ha saputo regolare i conti nell’ultimo periodo di gioco con una prestazione di carattere, determinazione e concentrazione, arrivando ad agganciare e superare i rivali con meno di 2 minuti ancora da giocare. A guidare la rimonta è stato l’asse Jordan LoydLandry Nnoko in termini di punti segnati, assieme ai recuperi difensivi del vererano Marko Simonović, e all’infaticabile Dejan Davidovac.

Per quanto riguarda i tabellini, per la Zvezda degne di nota sono le prestazioni del già citato play statunitense Loyd con 18 punti, dell’altra guardia USA Walden con 16, e del centro camerunense Nnoko con 9 punti (tra cui i punti del sorpasso) e 11 rimbalzi.

Tra le fila della squadra di coach Dragan Bajić, i migliori marcatori sono stati il play statunitense Anthony Clemmons con 14 punti, assieme ad altre due guardie: Stefan Pot e Darko Talić, con 9 punti ciascuno.

La vittoria tutto carattere sull’Igokea permette alla compagine di Coach Radonjić di restare col fiato sul collo del Budućnost Podgorica, primo con 20 vittorie e 3 sconfitte, ma con una gara in più rispetto ai serbi.

Qualora la capolista dovesse commettere un passo falso, e perdere una delle due partite ancora in calendario, rispettivamente in casa contro l’Igokea e in trasferta nel derby contro il Mornar, la Zvezda potrebbe balzare al primo posto vincendo tutte le gare ancora in programma.

Alla compagine di Belgrado spetta un doppio confronto insidioso con il Cedevita Olimpija Ljubljana (in corsa per un posto ai playoff), poi una trasferta contro il Krka Novo Mesto e, infine, una partita casalinga con lo Zadar.

Con la vittoria sull’Igokea, la Zvezda si è anche portata a pari vittorie in classifica rispetto alla squadra di Laktaši, nei confronti della quale, tuttavia, la compagine di Belgrado ha da recuperare 2 partite.

Oltre al minor numero di sconfitte subite, 3 per la Zvezda, 5 per l’Igokea, a far ben sperare la compagine di Coach Radonjić è anche il calendario.

L’Igokea, infatti, giocherà in casa della capolista Budućnost Podgorica, per poi ricevere il Mornar Bar, diretta concorrente per il terzo posto.

CRVENA ZVEZDA MTS – Igokea 69:66 (19:22, 11:20, 13:7, 26:17)

Classifica (vittorie, sconfitte, giocate)

Budućnost Podgorica 20 – 3 – 23
Crvena Zvezda Beograd 19 – 3 – 22
Igokea Laktaši 19 – 5 – 24
Mornar Bar 17 – 6 – 23

Cedevita Olimpija Ljubljana 16 – 5 – 21
Mega Beograd 14 – 11 – 25
Partizan Beograd 12 – 13 – 25
FMP Beograd 10 – 15 – 25
Cibona Zagreb 8 – 15 – 23
Zadar 8 – 16 – 24
Split 8 – 15 – 23
Krka Novo Mesto 7 – 16 – 23

Borac Čačak 7 – 17 – 24
Koper Primorska – squalificata

Matteo Cazzulani
@MatteoCazzulani

domenica 11 Aprile, 2021